sabato , 21 ottobre 2017
AE NEWS
Home < NEWS ATTUALITA' < A Brescia le api la dicono lunga

A Brescia le api la dicono lunga

Alcuni alveari di api posti sotto la ciminiera del termoutilizzatore più grande d’Italia – a Brescia -intendono dimostrare la buona qualità dell’aria, oltre a fare un buon. A Brescia quindi i rifiuti sono una ricchezza. La multiutility A2A, (partecipata per il 50% dai comuni di Milano e Brescia), ha chiuso il 2015 con un ricavo di quasi 5 miliardi di euro. Trasformando la spazzatura in energia e calore il termovalorizzatore ha reso Brescia la città più teleriscaldata d’Italia e con la bolletta energetica e la Tari più basse (-35% rispetto alla media nazionale). È l’emergenza la molla che in Lombardia ha consentito tali risultati. A Milano 20 anni fa il sito di Cerro arrivò alla saturazione. Fu costruito allora l’inceneritore di Silla e oggi Milano con il 55% è una delle metropoli europee con più raccolta differenziata.

 

 

 

 

 

 

 

 

22.09.16