venerdì , 28 luglio 2017
AE NEWS
Home < NEWS ATTUALITA' < Anie in prima linea per lo sviluppo di industria 4.0

Anie in prima linea per lo sviluppo di industria 4.0

Anie, Federazione Nazionale Industrie Elettrotecniche ed Elettroniche, sostiene attivamente le Pmi italiane che vogliono avviarsi verso il percorso di digital trasformation, attraverso nuovi strumenti: lo sportello digitale e il nuovo portale contenuto all’interno del sito Anie.it. L’obiettivo è semplice: supportare le proprie aziende associate che vogliono conoscere meglio i nuovi traguardi dell’Industria 4.0, per adeguarsi alla rivoluzione industriale in atto e rimanere competitive a livello nazionale e internazionale. Sul sito ANIE.it è stata strutturata un’area che contiene tutte le informazioni relative all’industria 4.0: documenti istituzionali, schede descrittive degli strumenti fiscali necessari sia relativi al Piano Industria 4.0, sia non strettamente inseriti ma comunque riconducibili ad un più ampio “pacchetto competitività e innovazione”, oltre a semplici esempi applicativi delle tecnologie e dei dispositivi che le aziende Anie mettono a disposizione dei costruttori di macchine (Oem) e degli utilizzatori finali. L’obiettivo ultimo è che  i nuovi investimenti di carattere industriale delle aziende siano il più possibile “4.0 ready”, e quindi possano godere delle agevolazioni previste all’interno del Piano Calenda. Grazie all’esperienza maturata e alle competenze specifiche acquisite nell’ambito della digital trasformation, Anie ha, inoltre, attivato il proprio sportello digitale, raggiungibile all’indirizzo industria4.0@anie.it. Le aziende associate potranno rivolgere domande, richiedere chiarimenti e supporto sulle azioni da intraprendere per poter applicare il piano in maniera corretta e concreta e fare così un check up della loro predisposizione al passaggio al 4.0. Il piano Industria 4.0 è nato nel 2011 in Germania. La sfida ambiziosa dell’Italia è quella di mutuarne l’approccio, adattandolo al tessuto imprenditoriale italiano dove, insieme a imprese di grandi dimensioni, convive un esteso sistema di Pmi altamente dinamiche ed innovative, in cui l’avvicinamento all’Industria 4.0 dovrà trovare strade nuove.

 

 

18.04.17