sabato , 18 novembre 2017
AE NEWS
Home < NEL PROSSIMO NUMERO

NEL PROSSIMO NUMERO

per estratto i temi e gli articoli del prossimo numero

Speciale domotica

I recenti avvenimenti relativi al terremoto – ma siamo un pese sismico e putroppo non finisce qui – indicano che bisogna perseguire un’altra logica nella costruzione (o ricostruzione) degli edifici. E un’altra logica c’è anche nella realizzazione degli impianti. La domotica e la building automation, pur ormai consolidate nelle tecnologie, rappresentano tuttavia ancora una parte non maggioritaria delle scelte costruttive. ... Continua a leggere »

Se la casa è una reggia

A pochi passi dalla reggia di Caserta il proprietario di un’abitazione ha voluto trasformare anche la sa casa in una reggia, grazie anche alle nuove tecnologie. Campania felix, con questo termine gli antichi romani indicavano, per sottolinearne la bellezza, l’area che si estende dal basso Lazio fino alle pendici del Vesuvio. Nei secoli, nonostante molto sia cambiato, il fascino di ... Continua a leggere »

Una risposta a tutte le esigenze

Ecco come tutte le esigenze abitative possono essere risolte con un sitema domotico: il caso concreto di un’abitazione di 250 metri quadrati realizzata con un sistema evolut0. Arrampicata sulla collina di Casalvieri (FR) si affaccia una residenza di 250 mq, ideato dall’Arch. Enrico Ianni, dove trovano spazio le soluzioni del sistema domotico Chorus di Gewiss. Il progetto architettonico si caratterizza per una ... Continua a leggere »

La Domotica nell’evoluzione digitale degli edifici

I sistemi domotici rappresentano l’elemento che consente nuove opportunità e prospettive di mercato in un settore determinante. La consistente penetrazione di dispositivi ed apparecchiature tecnologicamente avanzate nei nostri stili di vita è ormai un dato di fatto. L’esigenza di essere costantemente connessi ha radicalmente cambiato le nostre abitudini, il modo di comunicare, di lavorare, di proporre ed usufruire di servizi. ... Continua a leggere »

UNAE: Impianto di terra? Sì, grazie.

Abbiamo già avuto modo di vedere che la protezione contro i contatti indiretti può essere ottenuta: impedendo che la corrente passi attraverso il corpo; limitando la corrente che può attraversare il corpo ad un valore inferiore a quello patofisiologicamente pericoloso; interrompendo automaticamente il circuito in un tempo determinato al verificarsi di un guasto suscettibile di provocare attraverso il corpo, in ... Continua a leggere »