mercoledì , 20 settembre 2017
AE NEWS
Home < DOSSIER MISURE – Settembre 2016

DOSSIER MISURE – Settembre 2016

 

 

ABB

abb-m2mUn sistema di monitoraggio dell’energia, infatti, consente di acquisire tutte le informazioni necessarie per interagire in modo diretto con la rete e il proprio impianto, offrendo un aiuto concreto per prendere decisioni consapevoli e virtuose. La natura dinamica del mercato energetico e la costante necessità di fare evolvere gli impianti nel tempo impongono, però, grandi sfide in termini di flessibilità, modularità e semplicità d’uso.
Sfide alle quali ABB intende rispondere con Il proprio kit modulare di energy monitoring PM556, che consente di interfacciarsi con i principali strumenti di misura dei parametri elettrici in bassa tensione ABB.
Tra questi il nuovo analizzatore di rete M2M, dotato di funzionalità di analisi avanzate che consentono la misura del valore efficace delle principali grandezze elettriche monofase o trifase: tensione, corrente, frequenza, fattore di potenza, potenze attive e reattive, energia attiva e reattiva. Installato nei quadri elettrici di bassa e media tensione, lo strumento permette di misurare e analizzare in tempo reale i parametri elettrici, verificando anche la qualità dell’energia grazie al controllo della presenza di armoniche tramite i livelli percentuali di distorsione (THD). M2M tiene inoltre sotto controllo i consumi dell’impianto, valorizzandoli in chilogrammi di CO2 e in euro, per un utilizzo più efficiente e razionale dell’energia, mentre il conteggio bidirezionale delle energie e delle potenze sui 4 quadranti consente di monitorare sia la produzione, sia il consumo di energia con un unico strumento. L’interazione con gli impianti di controllo e supervisione è assicurata dalle apposite interfacce di comunicazione RS485, RJ45 o RS232 e al supporto di diversi protocolli, tra i quali Modbus RTU, Modbus TCP/IP e Profibus DP.

 

 

Asita

asita-lr8514_cI mini Data-Logger della gamma LR85xx di Asita sono dispositivi portatili per la registrazione su lunga durata (500.000valori/canale) di parametri elettrici e/o ambientali, ideali per svariati ambiti di applicazione. La gamma prevede 5 modelli, specifici in funzione delle grandezze in misura:
LR8512: conta-impulsi conta-giri a 2 canali per controllare flussi, velocità e rotazioni;
LR8513: registratore di corrente CA/CC a 2 canali per monitoraggio di carichi elettrici, dispersioni, carica-batterie;
LR8514: temperatura + umidità a 4 canali (2 temp + 2 umid) per analisi ambientali;
LR8515: tensione CC + temperatura a 2 canali per applicazioni fotovoltaiche, ricarica di batterie ecc.;
LR8520: temperatura + umidità dedicati alla verifica dell’indice fungino e del fattore di crescita delle muffe presso depositi alimentari, archivi documentali o gallerie d’arte e musei.
Tutti i modelli consentono registrazioni approfondite, dettagliate e di lunga durata, con cadenza configurabile da 100 millisecondi a 60 minuti. E’ possibile impostare il salvataggio dei dati in 2 distinte modalità: one-time, con stop della registrazione quando la memoria interna è piena, ciclico-continuativa con sovrascritture dei nuovi dati sopra quelli più lontani (FIFO). Indipendentemente da quando vengono svolte le registrazioni, i dati vengono automaticamente combinati su un unico file così da avere una reale visione dei trend. I mini-logger LR85xx incorporano una interfaccia Bluetooth che permette 3 modalità di connessione: a dispositivi Android (tramite APP dedicata scaricabile dalla piattaforma GooglePlay), a computer Windows (tramite software “Logger Utility”), al data-logger wireless multicanale modello LR8410/20. Questi mini data-logger piccoli, compatti e pratici possono essere alloggiati in un quadro elettrico con la portella chiusa o su apparati mobili e carrellati, senza predisporre cavi di connessione.

 

 

AVE

ave-53ab-eco1Per ridurre i consumi energetici e prevenire l’intervento per sovraccarico dell’interruttore limitatore di corrente, Ave ha brevettato e realizzato un dispositivo economizzatore domotico per la gestione e contabilizzazione dell’energia. Punto di forza del dispositivo è la possibilità di monitorare, oltre ai consumi elettrici, anche i consumi di acqua e gas, collegando l’economizzatore (53AB-ECO) ad appositi contatori. I dati che ne risultano vengono successivamente riportati con corrispettivo economico (non fiscale) visualizzabile attraverso un comodo ed elegante touch screen. L’economizzatore è in grado di controllare fino a 8 carichi o gruppi di carichi grazie al comando di attuatori domotici, in funzione della misura della corrente assorbita rilevata dal TA. Ad ognuno degli 8 gruppi di carichi (8 canali del sistema domotico) viene assegnata una priorità che ne determina l’ordine di distacco; in questo modo, quando sopraggiunge un sovraccarico, vengono scollegati i carichi in base alle priorità assegnate, per evitare l’intervento dell’interruttore limitatore di corrente. È inoltre possibile vincolare l’attuazione di alcuni carichi in determinate fasce orarie selezionate mediante un programmatore orario o settimanale esterno opzionabile, in modo tale da sfruttare al meglio le varie formule contrattuali oggi presenti sul mercato dell’energia. Praticità di utilizzo, grazie al comodo touch screen, potenza di funzionamento e innovazione tecnologica, risultato dell’esperienza e della ricerca di soluzioni all’avanguardia mirate a migliorare la sicurezza e il comfort degli utenti finali, fanno del nuovo economizzatore Ave una soluzione efficiente per il risparmio energetico.

 

 

Finder

finder_serie7eI contatori di energia Serie 7E sono stati progettati per la misura, la registrazione e l’indicazione del consumo di energia elettrica e sono destinati ad applicazioni, (residenziali, commerciali ed industriali), in cui deve essere controllato tale consumo col fine del risparmio energetico (misurare per risparmiare) o per la tariffazione. Applicazioni tipiche sono infatti impianti su piazzole di camping o torrette di rifornimento energia elettrica per imbarcazioni, oppure quadri elettrici in generale, compreso il centralino di un appartamento o delle aree condominiali comuni.
I contatori sono disponibili nelle versioni monofase: lettura minima da 0,02 A, carico massimo 25 – 32 – 65 A; oppure trifase: lettura minima 0,04 A, carico massimo 65 A. Tutti i modelli appartengono alla classe di precisione 1/B, quelli destinati alla tariffazione sono certificati MID, possono avere la doppia tariffa e lavorare tramite i TA (versioni dedicate). I nuovi modelli con porta di comunicazione Mbus o Modbus, possono essere utilizzati per il monitoraggio dei consumi energetici da remoto attraverso interfacce di comunicazione per la lettura via web dei dati e la costruzione di tabelle per la tariffazione energetica che semplificano il lavoro del gestore. Le applicazioni tipiche vanno dal controllo del consumo di un condominio, di un reparto produttivo, di una singola macchina utensile o la registrazione dell’energia erogata da una torretta di ricarica per autoveicoli elettrici.
Tutti i contatori sono progettati per il montaggio su barra 35 mm e anche le versioni più semplici sono dotate di un’uscita open-collector ad impulsi per la lettura del consumo da remoto, e di un LED rosso per il controllo rapido della condizione di funzionamento.

 

 

Fluke

fluke-438-ii-power-quality-and-motor-analyzer_300dpi_91x100mm_d_nr-21226La misura di carichi meccanici richiede sensori di carico che possono rivelarsi costosi o fisicamente inaccessibili. Il nuovo analizzatore della Power Quality e dei motori Fluke® 438-II utilizza algoritmi innovativi per analizzare non solo la Power Quality degli impianti trifase ma anche altri parametri come ad esempio coppia, efficienza e velocità, per determinare le prestazioni dell’impianto e rilevare le condizioni di sovraccarico, rendendo superflui i sensori di carico del motore. Il Fluke 438-II semplifica il processo di diagnosi delle prestazioni fornendo dati analitici sui parametri elettrici e meccanici del motore quando è in funzione. Tramite algoritmi proprietari, il 438-II misura la corrente trifase e le forme d’onda della tensione confrontandole con le specifiche al fine di calcolare le prestazioni dei motori meccanici. L’analisi è presentata sotto forma di letture intuitive che permettono di interpretare facilmente le prestazioni operative e di determinare la necessità di regolazioni prima che un eventuale guasto implichi un arresto della produzione. L’analizzatore offre le misure per calcolare l’efficienza del motore (ovvero la conversione dell’energia elettrica in coppia meccanica) e la potenza meccanica in condizioni di carico. Queste misure consentono ai tecnici addetti alla manutenzione di stabilire la potenza operativa dei motori rispetto alla potenza prevista e di concludere quindi se il motore sta lavorando in sovraccarico o se al contrario è sovradimensionato con un conseguente spreco di energia e un aumento dei costi operativi. Il 438-II appartiene alla serie Fluke 430 di analizzatori della Power Quality trifase, una gamma di strumenti per la ricerca guasti sul campo che consente di analizzare i trend a lungo termine e che garantisce un funzionamento ininterrotto delle apparecchiature.

 

 

GE Industrial Solutions

ge-190565s_1gepoI nuovi dispositivi di misurazione energetica Serie MT+ di GE Industrial Solutions sono in grado di acquisire e monitorare i parametri elettrici di impianti e macchinari. Grazie a questi dispositivi con funzionalità di collegamento in rete, tutti i dati misurati sono resi disponibili sia a livello locale che centralizzato. I contatori di energia Serie MT+D kWh in Classe 1 sono per reti monofase e trifase a 3/4 fili, con inserimento diretto fino a 63A, oppure tramite TA. La serie è anche disponibile in versione conforme alla direttiva MID. La gamma MT+D di strumenti digitali include amperometro/voltmetro/frequenzimetro (un unico dispositivo che permette di selezionare una delle tre misure possibili), relè di priorità, multimetro, relè di presenza fasi e analizzatori di rete anche con protocollo Modbus. In particolare il nuovo relè di priorità MT+D PRI BASIC 2M permette di evitare lo sgancio del limitatore di corrente nei circuiti domestici, mantenendo l’alimentazione dei carici prioritari (ad es: illuminazione). Gli strumenti di misura analogici MT+A e i trasformatori amperometrici MT+CT fino a 4.000A garantiscono una corretta misura in tutte le reti elettriche. I contatori di energia e gli analizzatori di rete l’energia consumata su display LCD e possono trasmettere le letture tramite uscita ad impulsi, o Modbus RS485, costituendo così sistemi complessi. I prodotti MT+ si distinguono in quanto consentono l’accesso diretto ai valori misurati, oltre alla loro facile configurazione tramite menù e tasti di programmazione. Il sistema può inoltre essere ampliato in qualsiasi momento tramite le uscite e i moduli di comunicazione su guida DIN.

 

 

HT Italia

htIl GSC60 è uno strumento di verifica e analizzatore di rete monofase/trifase di HT Italia. Con esso è possibile effettuare innumerevoli tipologie di misure semplicemente tramite touch screen. Eccone alcune. La misura della resistenza di terra è effettuata con metodo voltamperometrico e con pinza amperometrica T2100 (opzionale). Inoltre effettua la misura della resistività del terreno, la prova dei differenziali tipo A, AC, B con corrente di prova fino a 10 A, la misura della resistenza di isolamento con tensione di prova fino a 1000 V, la misura di continuità dei conduttori di protezione con corrente di prova 200 mA, la verifica di protezioni magnetotermiche, fusibili e dimensionamento dei cavi, la verifica senso ciclico delle fasi (SEQ), la misura e registrazione nel tempo delle correnti di dispersione e dei parametri ambientali, la misura di continuità dei conduttori di protezione con corrente di prova 200 mA, la verifica delle protezioni magnetotermiche, fusibili e dimensionamento dei cavi, la misura e registrazione nel tempo delle correnti di dispersione e dei parametri ambientali. Il Nuovo GSC60 è anche un analizzatore di rete e consumi energetici. Il GSC60 non ha bisogno di essere programmato, si collega alla rete e registra contemporaneamente 632 grandezze per oltre 2 mesi. Tramite la Wi-Fi integrata e l’APP HTAnalysis è possibile esportare le registrazioni su tablet e smartphone e confrontare in real time o dopo la registrazione i dati più importanti, incrociando fra loro gli andamenti dei parametri registrati, o ancora meglio sezionare sul display un periodo di registrazione e coglierne gli aspetti salienti in termini di energia, potenza, armoniche, cos-phi ecc. fino ad arrivare a 632 grandezze, inoltre è possibile caricare le misure su HTCloud™ oppure inviarle via email al team di lavoro ovunque si trovi.

 

 

Schneider Electric

schneider-pb108419-iem3000Gli energy meter della gamma Acti 9™ permettono di rendere più efficiente ogni impianto, con ridotti costi di installazione e messa in servizio. Disponibili sia in versione monofase (iEM2000 e iEM2100) che trifase (iEM3000), consentono di misurare i diversi parametri elettrici come energia su quattro quadranti, tensioni, correnti, potenza attiva, reattiva, fattore di potenza e frequenza…
Supportano nativamente una serie di protocolli di comunicazione aperti (Modbus, LON, M-bus, BACnet), che consente di offrire applicazioni semplici di gestione dell’energia in qualsiasi edificio. La serie include varie opzioni di connessione (diretta fino a 40 A, 63 A e 125 A, con TA 1 A/5 A, con TA apribili tipo LVCT o Rogowski con uscita in bassa tensione 1/3 V). L’accuratezza è elevata, in classe 1.0 e 0,5S (IEC 62053- 21/22) per la misurazione di energia attiva, e i prodotti, disponibili anche in versione MID, sono conformi alle EN50470-1/3, IEC 61557-12, IEC 62053-21/22 e IEC 62053-23. Garantiscono l’integrità dei dati grazie a parti sigillabili che impediscono l’accesso alle connessioni di misurazione. I dati misurati sono leggibili su un display grafico e la navigazione è semplificata. L’inserzione diretta garantisce l’installazione senza l’ausilio di trasformatori amperometrici fino ad elevati livelli di corrente: 40 A per la versione monofase iEM2000, 63 A (sia in versione monofase iEM2100 che trifase), 125 A disponibile sulla gamma iEM3000. Le versioni degli strumenti di misura trifase (iEM3000), compatibili con trasformatori amperometrici LVCT e Rogowski, rappresentando la soluzione per il retrofit, sia per installazione su piccoli quadri sia per il montaggio su cavi e sbarre di grossa dimensione. Questa tipologia di TA, grazie al secondario in bassa tensione, non necessità della morsettiera di cortocircuitazione.

 

 

Socomec

socomec-visualizzare-i-dati-da-remoto-con-il-programma-webviewIl nuovo web server WEBVIEW di Socomec, posto a bordo dei gateway DIRIS G, permette di monitorare l’insieme delle misure fino a 32 apparecchiature diverse e di visualizzare la ripartizione dei consumi energetici dell’impianto. L’accesso WEBVIEW viene effettuato tramite un semplice browser web su PC o tablet e da un’unica postazione offre all’utente innumerevoli vantaggi. In primo luogo, la funzionalità Plug & Play permette il riconoscimento automatico delle apparecchiature, semplificando quindi la configurazione WEBVIEW.
Al fine di ripartire i consumi, l’utente è assistito nella definizione del suo piano di conteggio.
L’utilizzo di WEBVIEW, inoltre, è semplice e intuitivo. Il web server consente di condividere l’insieme delle misure delle apparecchiature attraverso una sola interfaccia chiara e user-friendly. Attraverso delle schermate di sintesi l’utente è in grado di controllare autonomamente e rapidamente i parametri e il comportamento dell’impianto. WEBVIEW, infine, offre molteplici funzioni: monitoraggio, gestione allarmi e visualizzazione.
Con il nuovo web server Socomec è difatti possibile monitorare in tempo reale l’insieme dei parametri elettrici misurati dagli strumenti e visualizzare i dati sotto forma di schermate di sintesi, grafici e tabelle.
La gestione degli allarmi provenienti dalle diverse apparecchiature avviene attraverso il raggruppamento e la visualizzazione degli stessi per origine, tipo, natura e criticità.
L’utente è avvisato che c’è un allarme tramite l’invio di una email. I consumi energetici, infine, vengono memorizzati per circa 1 anno, visualizzati e ripartiti per fluido (elettricità, acqua, gas) e utilizzo (riscaldamento, illuminazione ecc.) e i dati possono poi essere tranquillamente esportati e resi fruibili nel formato CSV.