sabato , 21 ottobre 2017
AE NEWS
Home < NEWS ATTUALITA' < Gestione rifiuti tecnologici: dal 2018 nuovi obblighi ambientali

Gestione rifiuti tecnologici: dal 2018 nuovi obblighi ambientali

Dal prossimo anno, l’applicazione della normativa Raee imposta dal D.Lgs. 49/2014 verrà estesa a una gamma più ampia di apparecchiature elettriche ed elettroniche e, di conseguenza, un numero maggiore di produttori saranno obbligati a sostenere i costi della raccolta differenziata e del recupero dei rifiuti tecnologici. Tre diversi appuntamenti, organizzati dalle associazioni imprenditoriali, permetteranno alle aziende di confrontarsi e raccogliere le informazioni utili per gestire i nuovi impegni e affrontare una legislazione complessa che richiede una programmazione tempestiva delle attività necessarie per adeguarsi ai nuovi obblighi. Al fine di fornire alle aziende le indicazioni utili per gestire in modo corretto il fine vita dei prodotti, le Associazioni imprenditoriali danno il via a una serie di incontri con esperti del settore che analizzeranno i punti salienti della normativa e gli obblighi per i produttori coinvolti dal D.Lgs. 49/2014. Inoltre, si amplierà la responsabilità anche dei negozianti che dovranno garantire il ritiro gratuito di un maggior numero di tipologie di prodotti superati o non funzionanti. A supporto operativo delle aziende, il Sistema Collettivo Erp Italia esporrà i criteri da utilizzare per la corretta gestione del rifiuto. Tre diversi appuntamenti, organizzati nelle città di Pordenone, Padova e Bergamo saranno l’occasione per favorire l’incontro tra i nuovi soggetti interessati dalla normativa e gli esperti del settore. Dopo quelli svoltisi a marzo e ad aprile il prossimo appuntamento si svolgerà il 24 maggio, il convegno farà tappa a Bergamo presso la sede di Confindustria Bergamo.

 

 

18.04.17