mercoledì , 26 luglio 2017
AE NEWS
Home < NEWS ATTUALITA' < Mce 2016: l’integrazione è la chiave del futuro

Mce 2016: l’integrazione è la chiave del futuro

Manca poco all’apertura della quarantesima edizione di Mce – Mostra Convegno Expocomfort (www.mcexpocomfort.it), la manifestazione leader nell’impiantistica civile e industriale, nella climatizzazione e nelle energie rinnovabili, che si svolgerà dal 15 al 18 marzo 2016 in Fiera Milano, e che si presenta con un’ampia offerta espositiva in tutti e quattro i macro comparti: Caldo, Freddo, Acqua e Energia.

 

MCE-ATTUALITA'.gra

 

Al centro della manifestazione, come sempre, i prodotti, le soluzioni e i sistemi più avanzati proposti dai principali attori nazionali e internazionali nei settori del riscaldamento, del condizionamento dell’aria, della refrigerazione, del valvolame, della componentistica, della tecnica sanitaria, del trattamento dell’acqua e delle energie rinnovabili, ma anche della domotica e della building automation, saranno loro i grandi protagonisti di una Mce che ad oggi registra oltre il 90% dello spazio espositivo occupato, 1.600 aziende espositrici, di cui il 40% estere, da 53 Paesi. Segno distintivo di Mce 2016, sarà l’integrazione fra soluzioni e sistemi, fra mondo elettrico e termico, fra involucro e impianto per arrivare ad una gestione coordinata e intelligente degli edifici, ridurre il consumo energetico e salvaguardare l’ambiente e le risorse che la natura mette a disposizione di tutti noi. È questo uno dei focus al centro di Mce 2016 che trova riscontro anche nei dati emersi dalla ricerca “L’utente finale e il risparmio energetico nel settore residenziale” commissionata da Mce all’Energy & Strategy Group del Politecnico di Milano. Un’analisi delle tecnologie e soluzioni per l’efficienza energetica nel nostro Paese, dalla quale emerge come, nei prossimi 3 anni, soluzioni per l’efficienza energetica, quali Pompe di calore, Sistemi di Building Automation e Caldaie a condensazione, raggiungeranno un valore totale di 12,8 mld di €; quelle di generazione distribuita da fonti rinnovabili, come fotovoltaico, mini eolico, solare termico, caldaie a biomassa e micro cogenerazione, arriveranno ad un totale di 4 mld di €; mentre le Soluzioni integrate, come per esempio Solare fotovoltaico + Pompa di calore o Solare fotovoltaico + Pompa di calore + Sistemi di accumulo elettrico con batterie ecc. toccheranno un totale di 0,87 mld € + H.A. Una sfida importante che si giocherà nella sinergia fra intelligenza, competenza e ricerca.

Convegni e iniziative
Il fil rouge del programma dei convegni e delle iniziative di Mce 2016 è NZEB – Tecnologie, Strumenti e Strategie di Mercato. Un tema di forte attualità che sarà declinato in tutti gli appuntamenti convegnistici, a partire dal convegno inaugurale del 15 marzo, con la presentazione del primo Rapporto Congiunturale e Previsionale sul Mercato dell’Installazione degli Impianti in Italia; al convegno di mercato e all’appuntamento conclusivo del Roadshow Thermo Evolution: da nuove regole a nuove opportunità, un progetto congiunto di Angaisa, Assistal, Assotermica e Mce – Mostra Convegno Expocomfort dedicato alla nuova etichetta energetica e le misure di Ecodesign. Ritornano a Mce 2016 anche Percorso Efficienza & Innovazione e Oltre la Classe A, i due progetti sinergici e complementari volti a mettere in evidenza le eccellenze tecnologiche presentate dalle aziende, che quest’anno saranno raccolte all’interno di un edificio in scala reale realizzato nel padiglione 2. Uno spazio più ampio e completo sarà occupato da That’s Smart, l’area espositiva e congressuale dedicata alla domotica e alla building automation che quest’anno può vantare la nuova partnership con Anie e Anie Rinnovabili che darà il proprio contributo ad un ricco calendario di workshop formativi e informativi. La speciale area espositiva e congressuale sarà dedicata anche allo smart metering, alle energie rinnovabili elettriche e all’electric mobility, con l’obiettivo di evidenziare l’importanza dell’integrazione fra tutti gli impianti di un edificio, per ottimizzare le prestazioni energetiche globali e creare un’interconnessione con il quartiere, la città e il territorio. Più in dettaglio, That’s Smart intende offrire una panoramica che spazierà da smart appliances all’automazione elettrica ed elettronica integrata, dal controllo di carico alle smart grid, dalle soluzioni di controllo remoto, sicurezza, monitoraggio, regolazione, contabilizzazione e diagnosi allo storage, dal fotovoltaico al mini-eolico e al geotermico per finire con la mobilità sostenibile con i veicoli a zero-emissioni, i sistemi di accumulo, le infrastrutture di ricarica e riconversione e la gestione dell’ energia. Infine, novità di Mce 2016 sarà MceMaster un luogo di incontro, fisico e online, riservato ad aziende ed installatori.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

0116-06