giovedì , 1 ottobre 2020
AE NEWS
Home < NOVITA' < Opera4SPAC di SDProget

Opera4SPAC di SDProget

SDProget Industrial Software ha stretto una partnership con l’azienda Remorides, da cui è nata la soluzione Opera4SPAC, grazie alla quale il CAD esce dai confini dell’ufficio e arriva nelle mani degli installatori e dei tecnici service. Opera4SPAC rappresenta una innovazione nel CAD, grazie all’integrazione della tecnologia SPAC per la progettazione elettrica con quella di Opera Industry di Remorides per la gestione delle attività tecniche in campo. Grazie alla centralizzazione in Cloud, chi disegna lo schema elettrico può inviare le tavole sugli smartphone connessi a SPAC Automazione usando la App di Opera, senza uscire dall’ambiente CAD e con la certezza di trasmissione e archiviazione sicura e di ricezione in tempo reale. Con il plug-in Opera4SPAC il tecnico in campo può segnalare dal suo smartphone le modifiche e le note alle tavole dello schema elettrico. Dall’integrazione di Opera Industry, soluzione cloud per la gestione delle attività di service, e del CAD elettrico SPAC Automazione, è nata quindi una soluzione che permette di gestire in cloud tutte le fasi operative: dalla progettazione alla costruzione, al collaudo, fino alla installazione e manutenzione dell’impianto. Opera4SPAC permette infatti di pubblicare lo schema elettrico sul cloud di Opera, mettendolo così a disposizione, in modo interattivo e bidirezionale, di tutte le persone che contribuiscono a realizzare il macchinario o l’impianto. Lo schema è disponibile su un’apposita App per smartphone e tablet in modo da essere consultabile anche da remoto e offline. Gli operatori possono inserire le note sulle pagine dello schema direttamente dal loro dispositivo mobile e queste sono visibili al progettista dell’ufficio tecnico, il quale a sua volta può segnare note in tempo reale sulle tavole dello schema e aggiornare quest’ultimo sul cloud. Questa interazione, che normalmente richiede ore, grazie a Opera4SPAC avviene in pochi minuti e in qualunque luogo.

 

N°4-2020