domenica , 12 luglio 2020
AE NEWS
Home < NEWS DALLE AZIENDE < Schneider Electric: più efficienza per nuovi modelli di housing

Schneider Electric: più efficienza per nuovi modelli di housing

Camplus ha scelto le tecnologie EcoStruxure™ di Schneider Electric per la realizzazione degli impianti presso la Residenza Universitaria “Carlo Mollino” un nuovo studentato che si trova nella città di Torino. Si tratta di un progetto innovativo, realizzato con il supporto del partner EcoXpert Cotti Impianti per l’aspetto elettrico e con l’integrazione del partner Teleimpianti per quanto riguarda il building management. Le trasformazioni socio-demografiche in atto favoriscono infatti lo sviluppo di spazi residenziali che ibridano il modello della casa tradizionale con quello della casa collettiva, producendo forme di abitare condiviso o collaborativo caratterizzate da una riduzione della superficie privata a favore della presenza di ambienti, spazi e servizi comuni fruibili. La Residenza Universitaria Carlo Mollino di Torino è un edificio di 3.000 mq con 104 posti letto. In questa struttura sono presenti diverse aree con destinazione d’uso differente: dal campo da calcio sul tetto, all’auditorium, alle varie sale studio. Cotti Impianti ha sviluppato una soluzione EcoStruxure™ Power, che permette di ridefinire il ruolo tradizionale del quadro elettrico, ovvero di distribuzione di energia, adottando un quadro elettrico Smart che diventa snodo chiave dell’impianto, consentendo la raccolta delle informazioni ed il controllo totale dell’intero sistema di distribuzione elettrica. Il sistema sviluppato applica le potenzialità dell’IoT (Internet of Things) alla distribuzione elettrica, rendendo intelligente la gestione della manutenzione, incrementando l’efficienza energetica degli impianti in maniera semplice e scalabile. Il monitoraggio energetico e dei parametri elettrici è garantito dalla misura integrata in classe 1 dell’interruttore generale Masterpact MTZ; per le sottopartenze sono stati adottati strumenti di misura, mentre per le partenze più energivore interruttori scatolati con misura integrata sempre dell’offerta Schneider Electric. Per le esigenze di Media Tensione è stato adottato un elemento di protezione generale Sepam di Schneider Electric, che essendo connesso fornisce informazioni sullo stato della protezione MT, dell’interruttore del sezionatore di linea e di quello di terra. Tutte le informazioni vengono raccolte da un server ComX510 che le rende disponibili ovunque, grazie alle pagine web integrate.  Il potenziale di questa soluzione elettrica è stato poi moltiplicato con l’adozione di un unico software per la gestione di edificio, EcoStruxure Building Operation (EBO) sviluppato per le esigenze della Residenza Mollino dal partner Schneider Electric Teleimpianti. Teleimpianti ha progettato e installato la piattaforma EcoStruxure che permette di gestire una grande varietà di impianti: impianto di condizionamento e riscaldamento a livello di edificio e del microclima nelle stanze tramite controllori ambiente SE8000, impianto di regolazione dell’illuminazione tramite gateway KNX/DALI MTN6725-001 e sensori di presenza e luminosità MTN630919, controllo e registrazione dei consumi energetici, impianto di controllo accessi E-SUITE, controllo dell’occupazione delle stanze, impianto antincendio, impianto antintrusione. La piattaforma permette il controllo dei sottosistemi tramite i pannelli sinottici e definisce le logiche di interazione e di causa-effetto: ad esempio accensione e spegnimento dell’illuminazione e del condizionamento in funzione dell’occupazione della stanza, regolazione automatica dell’illuminazione dei corridoi e delle scale in funzione del passaggio degli studenti etc. Rispetto ad un sistema tradizionale non integrato e non monitorato, le fasi di progettazione, configurazione ed attivazione sono state di maggiore durata, ma il risultato ottenuto e stimato dallo stesso Camplus è un risparmio energetico del 20% rispetto ad una struttura non integrata.

 

19.06.20