venerdì , 28 luglio 2017
AE NEWS
Home < NEWS ATTUALITA' < Soddisfacente il fatturato Italia per il comparto climatizzazione

Soddisfacente il fatturato Italia per il comparto climatizzazione

Il fatturato Italia del settore della climatizzazione nei primi tre mesi del 2016 è in crescita rispetto allo stesso periodo del 2015; è questo, in sintesi, il quadro che emerge dall’indagine statistica condotta dall’Ufficio Studi Anima per Assoclima, l’Associazione dei costruttori di sistemi di climatizzazione. La crescita del fatturato Italia risulta più o meno accentuata in funzione delle tipologie di prodotti. Positiva la performance per i condizionatori monoblocco e trasferibili che, a panel costante, registrano incrementi a tre cifre: +120,7% a volume e +113% a valore per i monoblocco e +177,9% a volume e +222,9% a valore per i trasferibili. Situazione decisamente positiva anche per i sistemi monosplit (+81% a volume e +63,3% a valore), multisplit (+46,5% a volume e +49,3% a valore) e miniVRF e VRF (+17,4% a volume e +11,9% a valore).
La crescita già a due cifre, sia a numero di pezzi che a valore, nel comparto dei VRF si spiegherebbe invece, in una maggiore fiducia nelle prospettive di miglioramento dell’economia italiana, fiducia che ha contribuito a far sì che si sia avviato qualche lavoro in più rispetto all’anno precedente. Anche nel comparto centralizzato il mercato Italia presenta nel suo complesso dati positivi che confermano i buoni risultati già registrati nell’intero 2015. Il più grosso segmento di tale comparto è costituito dai refrigeratori condensati ad aria, i cui dati registrati nel primo trimestre 2016 mostrano una crescita molto significativa (+25% a valore rispetto allo stesso trimestre del 2015) e ampliano ulteriormente la crescita (+14%) che si era ottenuta nell’intero 2015 rispetto all’anno precedente. Risultati positivi nel primo trimestre 2016 anche per le centrali trattamento aria (+8% circa a valore) e per i condizionatori packaged e rooftop (+38% a valore), la cui crescita è molto elevata e segue i risultati positivi dell’intero 2015 (+12%) confermando, anche per questa tipologia, un trend in crescita. L’unico prodotto in cui viene registrata una diminuzione rispetto al corrispondente trimestre 2015 è quello dei refrigeratori con condensazione ad acqua, i cui fatturati sono ben inferiori rispetto agli altri, oggetto della statistica, e che può risentire dei vincoli nell’utilizzo di acqua per la condensazione e delle maggiori difficoltà impiantistiche, riducendo, nel mercato Italia, la sua incidenza sul totale. Nel complesso, pertanto, un comparto in salute e fonte di soddisfazione per gli operatori, trainato anche dalla stagione climatica 2015 che ha sostenuto le vendite dei vari prodotti anche nei mesi successivi.
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

31.05.16