giovedì , 1 Dicembre 2022
AE NEWS
Home < NEWS ATTUALITA' < Celle solari organiche: lo stato dell’arte

Celle solari organiche: lo stato dell’arte

L’azienda chimica giapponese Toyobo e l’istituto di ricerca francese CEA- Liten hanno realizzato celle solari organiche sperimentali il 25 per cento di efficienza complessiva, che rappresenta il 60 per cento più alto rispetto alla resa del fotovoltaico in silicio amorfo. Le celle solari organiche possono essere impiagate con successo nella sensoristica wireless, tanto che stessa Toyobo realizza un film sottile da usare nei dispositivi di rilevamento di temperatura, movimento o umidità. È necessario però produrre celle in grado di lavorare anche in condizioni di scarsa illuminazione per cui l’azienda giapponese ha sviluppato un materiale fotovoltaico organico in grado di produrre elevate potenze da fonti luminose ambientali a bassa luminosità, l’azienda ha avviato un partnership con l’istituto governativo francese che ha portato ad un interessante esperimento durante il quale con illuminazione al neon di 220 lux, la luminosità di una stanza buia, è stato confermato che il prodotto testato aveva raggiunto un’efficienza di conversione di circa il 25%”.

 

24.04.20