mercoledì , 20 settembre 2017
AE NEWS
Home < DOSSIER Prese, spine, interruttori – Marzo 2015

DOSSIER Prese, spine, interruttori – Marzo 2015

 

 

AVE

ave.it_MULTI-TOUCHIl sistema modulare a scomparsa con comandi a sfioro Ave Touch si amplia con una nuova soluzione multi-touch modulare, nell’ottica di una continua ricerca legata alla soddisfazione dell’utente e ad un uso più ricercato, prestigioso e versatile del prodotto. Il nuovo comando multi-touch dispone di un massimo di sei comandi indipendenti e può essere personalizzato dall’utente in base ai propri gusti ed esigenze abitative. Ave offre anche la possibilità di personalizzare le placche di finitura grazie un software dedicato disponibile sul sito www.ave.it, valorizzando così l’impianto elettrico con un’estetica esclusiva ed unica. Le placche, in cristallo, sono disponibili nei cinque colori Ave Touch: bianco lucido, nero assoluto, grigio argentato, rosso Pompei e verde acqua. Sulla superficie delle placche, pure ed essenziali, spiccano i led blu che guidano, anche al buio, l’utente verso i comandi con tecnologia a sfioramento. Il comando multi-touch di Ave viene installato ad incasso in scatole standard a tre moduli ed è disponibile sia nella versione tradizione che domotica. I comandi a sfioro permettono quindi di comandare luci o tapparelle e di interfacciarsi con gli altri componenti del sistema domotico. Tecnologia evoluta e design di pregio esaltano il nuovo comando multi-touch di Ave, mentre la personalizzazione da parte dell’utente contribuisce a renderlo un vero e proprio elemento d’arredo.

 

 

BTicino

BTicino-Axolute-AIR_Tech_02Minimo spessore, materiali di pregio e facilità di installazione: è questa l’essenza della nuova Linea Air firmata BTicino che offre ai professionisti del settore soluzioni in linea con le esigenze del mercato attente al design e alle tendenze della casa contemporanea. Versatili e duttili, le placche della Linea Air possono essere montate su qualunque installazione standard ad un prezzo di listino competitivo. Axolute Air è la gamma di Axolute, sottilissima, con uno spessore di soli 3,5 mm, realizzata in metallo pressofuso, coniuga il design raffinato e originale di Axolute ad un prezzo di listino sorprendente. Il classico tasto lucido Axolute, nelle finiture Bianco, Tech e Antracite, trova il suo ideale complemento nella nuova Axolute Air nelle finiture classiche Bianco Axolute, Tech, Antracite, e nell’esclusiva finitura Bianco opaco. Il particolare trattamento della superficie di questa tonalità si presta ad essere verniciata. La rivoluzione sottile di BTicino si declina anche con Livinglight Air, l’ormai classica gamma sottile di Livinglight. La placca metallica pressofusa, caratterizzata dalle linee curve che si raccordano con il muro, ha uno spessore massimo di appena 4,5 millimetri. Livinglight Air si integra armonicamente con i tasti satinati della linea Livinglight nelle tonalità Bianco, Tech ed Antracite. Con un prezzo di listino molto interessante per le placche da 3 e 4 moduli, Livinglight Air rappresenta una conveniente alternativa alle placche in tecnopolimero. Axolute Air e Livinglight Air si installano sulle normali scatole da incasso utilizzando supporti dedicati. Per mantenere la perfetta planarità del punto luce, è consigliabile utilizzare comandi assiali, ma si possono impiegare anche i tradizionali comandi basculanti. Sui supporti Axolute Air e Livinglight Air possono essere installate tutte le funzioni, domotiche e tradizionali, delle rispettive linee.

 

 

Eaton

EatonEaton presenta i differenziali xEffect “a Controllo Digitale”, che accorpano la tecnologia differenziale tradizionale, consolidata ed affidabile, con le prestazioni innovative dell’elettronica garantendo precisione, affidabilità e nuovi standard di comunicazione. Il controllo digitale consente una maggiore precisione di sgancio con soglie d’intervento che si avvicinano al valore IDn nominale con una diminuzione delle probabilità di sganci intempestivi e offre una valida soluzione alle situazioni in cui le dispersioni verso terra sono da monitorare ma sono fisiologiche del funzionamento stesso dell’impianto. Esempi tipici sono gli inverter e le scariche verso terra dei filtri EMC o gli impianti fotovoltaici e le dispersioni dovute all’effetto capacitivo dei pannelli. Sul fronte dell’interruttore è presente un LED il cui colore cambia al crescere della corrente dispersa. Il risultato è quindi comunicazione preventiva e diagnostica immediata. I nuovi differenziali a controllo digitale sono previsti in diverse versioni: Differenziale Puro quadripolare per correnti fino a 80 A, e Magnetotermico-Differenziale combinato 1P+N e 2P per la protezione delle linee monofase fino a 25 A. La versione base è in classe A e Antiperturbazione con un’elevata insensibilità ai picchi di tensione e squilibri temporanei di corrente. Eaton propone la versione dei nuovi differenziali in classe B, anzi tre diverse versioni della classe B, tutte conformi al recente norma IEC/EN 62423: Tipo B: classe B “basic” per tutte le applicazioni standard con presenza di correnti di guasto in DC, Tipo Bfq: classe B con risposta in frequenza fino a 50kHz, che lo rendono compatibile con l’impiego di Inverter Industriali; Tipo B+: classe B con valore d’intervento limitato anche alle alte frequenze, ideale e prescritto in ambienti ad alto rischio d’Incendio (in accordo con la norma         tedesca VDE 0664-400 che richiede una corrente di sgancio massimo limitata a 420 mA)

 

 

Elettrocanali

elettrocanali-esploso-Elettrocanali presenta le prese e spine della serie 69. La gamma delle prese e spine industriali tipo IEC-EN60309 comprende: spine e prese diritte da 16 a 125 A, prese da pannello inclinate a 20° da 16 a 125 A, prese con base da parete diritta o inclinata, prese interbloccate orizzontali/verticali da incasso/da parete con/senza base portafusibili da 16 a 63A, con grado di protezione IP44 e IP67. Le prese sono disponibili a partire dalla bassa tensione di 24 V per passare alle normali tensioni industriali di 110/220/380 V, le versioni multipolari sono realizzate con riferimento a ore 4, 6 e 9 per un totale di oltre 350 articoli, ai quali si aggiungono gli accessori complementari di assemblaggio e supporto.
Le prese e spine mobili della serie 690 sono caratterizzate dalla rapidità di smontaggio, cablaggio, rimontaggio e dall’ergonomia del progetto, unite ad accorgimenti tecnici d’avanguardia. La costruzione, interamente in tecnopolimero autoestinguente a base di poliammide 6 resistente ai raggi UV, è particolarmente indicata per impieghi all’esterno, grazie all’elevata resistenza agli urti e agli schiacciamenti che si possono verificare, ad esempio, in cantieri edili.La particolarità delle prese e spine mobili è il sistema di assemblaggio caratterizzato da semplicità, affidabilità e velocità di esecuzione. Le prese con interruttore rotativo interbloccato sono disponibili con o senza base portafusibili nelle esecuzioni orizzontale e verticale, e nella versione da incasso in versione IP44 o IP67. Tutte le prese interbloccate sono dotate di interruttore rotativo ad altre prestazioni tipo AC23A con potere di interruzione di 10 kA, le basi portafusibili sono del tipo modulare per fusibile a cartuccia tipo gG 10,3×38 mm per le versioni 16 e 32A dotati di dispositivo ottico di segnalazione a LED di fusibile interrotto, tipo gG 15×36 su base a vite E18 per 63 A. La maniglia delle prese interbloccate è lucchettabile.

 

 

GE Power

GE-Unibis-DPCUnibis™ DPC di GE è una gamma completa di interruttori magnetotermici-differenziali bipolari in 2 moduli, sviluppati per ridurre al minimo le dimensioni dei quadri di distribuzione. Le prestazioni elettriche sono davvero notevoli: 2 poli protetti in soli 2 moduli DIN, fino a 10kA di potere d’interruzione, curve di intervento B e C, e ben 40 ampere di corrente nominale. Di fatto è l’unico prodotto sul mercato a raggiunge i 40 ampere con 10kA, laddove prodotti analoghi non superano i 32A. Oltre alle classi AC ed A, la gamma è disponibile anche in versione tipo Ai (tipo A ad alta immunità), che garantisce la massima resistenza a sovratensioni di manovra o atmosferiche che possono causare sganci intempestivi, fino a 3.000A di picco (per onda 8/20). L’intervento per guasto a terra degli interruttori DPC è segnalato tramite un indicatore di colore blu posto sulla parte frontale del dispositivo. In questo modo il tipo di guasto è immediatamente riconoscibile. Il design dei morsetti consente il cablaggio rapido attraverso barrette di connessione a puntale o forcelle. Il piccolo contatto ausiliario CA UN da 1/2 modulo, comune a tutta la linea Unibis, funge da interfaccia con tutti gli accessori ed è montabile su entrambi i lati dell’interruttore. In sintesi, la nuova serie Unibis DPC è: compatta (protezione magnetotermico-differenziale 2P in soli 2 moduli), completa (una gamma con 4,5 kA – 6 kA – 10 kA; curve B e C; classi AC, A e A immunizzata; 0,01-0,03-0,3 A di sensibilità), estesa (da 6 A fino a 40 A di corrente nominale), compatibile al 100% con gli accessori GE Linea Modulare Plus Internazionale. Certificati IMQ, KEMA, NF, VDE, RINA, Lloyd’s Register.

 

 

Gewiss

GEWISS-GW10021155La gamma IEC 309 HP – High Performance di Gewiss è un’offerta completa di spine mobili, prese mobili e da incasso per correnti da 16 A a 125 A con gradi di protezione IP44 e IP66/IP67. Tutti i prodotti della gamma si caratterizzano per un’estetica coordinata in grado di conferire riconoscibilità e valore all’intero sistema delle connessioni industriali Gewiss. La gamma IEC 309 HP offre una copertura “totale” contro l’ingresso di corpi solidi e/o liquidi: l’offerta comprende versioni protette con gradi di protezione IP44/IP54, versioni mobili stagne con gradi di protezione IP66/IP67/IP68/IP69 e versioni stagne da incasso con grado di protezione IP66/IP67. Il grado IP54 sulle versioni IP44 garantisce maggiore protezione contro la polvere, mentre i gradi di protezione IP68/IP69 offrono protezione in caso di immersione ad elevate profondità e con getti d’acqua ad alte pressioni e alte temperature. La nuova gamma IEC 309 HP è dotata di un nuovo pressa-ferma cavo, utilizzato sia sulle versioni protette che sulle stagne, che permette di realizzare la migliore tenuta stagna e meccanica sul cavo, anche in presenza di forti vibrazioni, assicurando il mantenimento del grado IP. Può essere chiuso “a pacco”, semplicemente con le mani, senza l’uso di un attrezzo. Il dispositivo antiallentamento impedisce lo svitamento accidentale o l’allentamento anche a fronte di sostenute vibrazioni o sollecitazioni meccaniche. La ghiera è imperdibile anche se completamente allentata. Per offrire una maggiore sicurezza, tutti i prodotti della gamma sono realizzati con tecnopolimeri resistenti agli agenti chimici ed atmosferici ed esenti da alogeni (Halogen Free secondo la normativa EN50267-2-2). La gamma IEC 309 HP è in grado di soddisfare tutte le esigenze applicative, sia dal punto di vista normativo che prestazionale. Per andare incontro a tale richiesta del mercato, la gamma IEC 309 HP è stata realizzata introducendo tutti i possibili riferimenti orari del contatto di terra.

 

 

Palazzoli

palazzoli-Tais-con-centraliTAIS e una serie di prese con interruttore di blocco in materiale termoindurente rinforzato con fibre di vetro di colore blu (ad alta riconoscibilità), caratterizzate dalla elevata resistenza al calore, da una eccellente tenuta all’umidita, alle polveri e ai vapori corrosivi. L’interruttore di manovra dell’interblocco ha corrente condizionale di cortocircuito pari a 10.000A, mentre la categoria di impiego e la AC23A-AC3, con corrente di stabilimento e di interruzione tripla rispetto alla categoria AC22 ammessa dalla vigente normativa. In conseguenza a ciò, le prese si possono installare in qualunque punto, anche a ridosso delle più potenti cabine. L’involucro e realizzato in resina termoindurente, materiale in grado di resistere in maniera eccellente all’irraggiamento solare, alle scalfitture, all’attacco di roditori, alla flora, alle muffe e alle atmosfere corrosive. E’ inoltre rigido e duro con una resistenza agli urti pari a 20J, per questo motivo e indeformabile garantendo nel tempo la tenuta delle guarnizioni. L’elevata resistenza alle sollecitazioni ambientali e l’accurata realizzazione dei componenti meccanici sia dell’interruttore di blocco che della presa, garantiscono la lunga durata e una vita meccanica ed elettrica molto maggiore della minima prevista dalla Norma CEI EN 60309. Le prese TAIS sono montabili su piastre in resina termoindurente a garanzia del doppio isolamento. La resina impiegata e esente da alogeni (halogen free) ed e omologata “flame proof” a garanzia di non propagazione della fiamma in caso di incendio. I quadri TAIS di Palazzoli si installano e si dimenticano perché possono essere assemblati e posti in opera con estrema rapidità. Si compongono di prese interbloccate da 16 A, 32 A, 63 A e 125 A, contenitori stagni ciechi e finestrati e piastre base in termoindurente o metallo.

 

 

Phoenix Contact

Phoenix-4525-per-redaz-phoeI nuovi connettori industriali Heavycon EVO di Phoenix Contact sono conformi alla classe di protezione IP65 e dotati di un attacco a baionetta standard inclinato.
I corrispondenti passacavi con vani di connessione da M20 a M40 possono essere combinati liberamente con tutte le custodie mobili e per giunti nelle taglie B6, B10, B16 e B24. Grazie alla direzione regolabile dell’uscita del cavo, consentono di ridurre fino al 70% le varianti di custodie rispetto a quelle in alluminio, tagliando i costi di logistica ed aumentando la disponibilità.
I connettori industriali possono essere impiegati con temperature tra i -40 e i +100 °C e sono compatibili con tutti i componenti standard inclusi i contatti PE anticipati. Sono supportati anche tutti i comuni inserti fissi e modulari nel formato della serie B.
Le nuove custodie da incasso e a zoccolo si adattano ai comuni fori di parete e di montaggio dei connettori industriali pesanti.

 

 

Vimar

vimar-Comandi-Vimar-EikonIl catalogo Vimar si distingue per un’ampia offerta di comandi: diverse soluzioni adatte ad ogni esigenza, ma accomunate da alcune caratteristiche imprescindibili. La loro elevata qualità, garantita da accurati test a cui viene sottoposto ciascun articolo prima di uscire dagli stabilimenti, 3 anni di garanzia e una produzione interamente Made in Italy. Con i comandi assiali i punti luce delle serie civili Vimar acquisiscono ulteriore eleganza grazie a tasti sempre perfettamente allineati, sia a carico attivo che disattivo. Caratterizzati da un meccanismo di funzionamento particolarmente dolce e silenzioso, i comandi assiali non modificano il profilo delle placche, facendo convivere estetica e funzionalità. I comandi domotici consentono con un solo gesto di comandare, da punti diversi, luci, automazioni e diffusione sonora attivandole anche in combinazione fra loro grazie alla funzione scenari. Con I comandi touch nella versione stand alone basta semplicemente toccare la loro superficie liscia per controllare molteplici funzioni. Mentre nella versione domotica sono dotati di un sensore proximity che rileva la vicinanza al dispositivo e, anticipando qualunque gesto, lo attiva illuminandoli. I comandi in radiofrequenza si installano senza bisogno di opere murare, su qualsiasi superficie. Non richiedono batterie o collegamenti filari. Grazie ai comandi a sfioramento, per comandare un carico, semplicemente sfiorando la superficie dell’apparecchio. Il profilo extra piatto è allineato con il piano dei coprifori. La tecnologia utilizzata è quella capacitiva che riconosce il tocco in qualsiasi condizione di utilizzo, anche con i guanti. Completano l’offerta i tradizionali comandi basculanti e i comandi ad infrarossi, questi ultimi controllabili tramite telecomando.