sabato , 18 novembre 2017
AE NEWS
Home < DOSSIER QUADRI E CASSETTE – Luglio/Agosto 2016

DOSSIER QUADRI E CASSETTE – Luglio/Agosto 2016

 

 

Asita

asita-CVM-C10_ROggi anche il quadro elettrico “vuole farsi notare” e i dispositivi tecnicamente rilevanti devono risaltare e distinguersi rispetto alle apparecchiature di complemento. Per questa ragione, il mercato oggi chiede multimetri e analizzatori di energia per installazione fronte-quadro, con un pannello accattivante ed un display a LED ad elevata visibilità e leggibilità. Per soddisfare queste nuove sfide, Asita presenta l’analizzatore di rete CVM/C10 che offre ampio display retro-illuminato, tastiera “touchscreen”, visualizzazione simultanea dei dati sotto forma di numeri e barra grafica, e frontale con IP65. CVM/C10 è programmabile con conteggio di energia che misura e calcola i principali parametri delle linee elettriche trifase e monofase con o senza neutro, equilibrate e sbilanciate, compresa la Distorsione Armonica Totale THD%, le componenti armoniche di tensione e corrente fino al 31° ordine e i totalizzatori di energia separati per 3 fasce tariffarie. In varie versioni, CVM/C10 può essere utilizzato in abbinamento a trasformatori amperometrici TA tradizionali con secondario …/5A e …/1A oppure in combinazione con i sensori miniaturizzati ad alta efficienza MC3. MC3 sono sensori per la misura di corrente con prestazioni avanzate rispetto ai tradizionali trasformatori amperometrici. I vantaggi sono portate di misura maggiorate e rapidità di installazione. CVM/C10 offre inoltre altre misure complementari: calcolo automatico del valore in Euro dell’energia consumata o prodotta, contaore di funzionamento, calcolo automatico delle emissioni di kg di CO2 immesse o risparmiate. Infine, CVM/C10 dispone di 2 uscite digitali per gestione di piccole automazioni e per segnalazione allarmi, nonché di una interfaccia seriale RS485.

 

 

 

Eaton

eaton-o-questoaltro-VT45613Eaton propone xEnergy, una gamma di quadri e sistemi in bt fino a 5000 A. La serie xEnergy si suddivide in tre famiglie per coprire diverse applicazioni: quadro principale, di distribuzione secondaria e quadro terminale. xEnergy Main : il sistema quadro per la distribuzione principale rappresenta la soluzione per l’impiego in differenti settori: infrastrutture residenziali, commerciali e applicazioni industriali: trattamento acque , Food & Beverage e centri logistici, per correnti d’impiego fino a 5000 A. xEnergy M combina le apparecchiature di protezione e i componenti di carpenteria, facilitando l’assemblaggio, con alta densità di equipaggiamento, consentendo ai quadristi di ridurre costi e spazi. Progettato per essere installato in ogni contesto applicativo, anche in presenza di specifiche particolari, il sistema è configurabile grazie alle colonne di potenza XP, colonne per distribuzione a cubicoli fissi XF, colonne per distribuzione a cubicoli rimovibili XR, colonne generiche per automazione XG e colonne con cassetti estraibili XW. Fino a 1600 A, xEnergy B e xEnergy L si adattano all’impiego in ambienti industriali, nel terziario e nell’impiantistica civile, per l’impiego nella distribuzione secondaria. Progettati per facilitare il montaggio e il cablaggio, si distinguono per robustezza e completezza di gamma e per un design moderno. Le strutture monoblocco di xEnergy B sono ottimizzate per l’impiego nel settore terziario e nell’impiantistica civile come sotto quadro e quadro terminale. xEnergy L è disponibile con strutture componibili, di fattura robusta per l’impiego anche in ambienti industriali per correnti di impiego fino a 1600 A. La gamma dei kit di montaggio per componenti elettrici è unica per le 2 famiglie: il sistema risulterà facile nella scelta della configurazione, nel montaggio e nell’eventuale gestione logistica dei magazzini.

 

 

 

Elettrocanali

elettrocanali-QUADRO-CANTIEREElettrocanali ha rinnovato e ampliato l’offerta quadri fissi e mobili Board System / Panel System per impiego in cantiere o per installazione fissa. I quadri di distribuzione mobili Board System serie 690, in tecnopolimero a base di ABS, sono stati progettati specificatamente per esterno. Caratterizzati da un elevato grado di resistenza agli urti, i quadri assorbono energie d’urto pari a 6j proteggendo le apparecchiature interne, hanno un IP65 contro polveri e getti d’acqua e temperatura d’impiego da -15° a +60 °C. La doppia cerniera interna permette di aprire il coperchio cablato con le prese e accedere agevolmente al fondo del quadro. Il doppio isolamento ed il grado di protezione sono mantenuti dai tappi copriviti interni, oppure si possono utilizzare apposite staffe di fissaggio a parete esterne. I cavalletti di supporto in acciaio verniciato sono disponibili per tutta la serie dei quadri BOARD System a partire da 8 moduli; sono previste a catalogo esecuzioni complete di cavalletto tradizionale o con copertura superiore in lamiera per impieghi gravosi. L’offerta comprende quadri senza apparecchiature ciechi con struttura reticolare, preforati per ogni tipo di presa in commercio e flangiati per prese industriali, interbloccate o civili per assemblare il proprio quadro secondo personali necessità nelle dimensioni di 4, 8, 12 e 19 moduli. Oppure, le stesse dimensioni sono assemblate in serie tipo ASC o ASD. Il quadro ASC è pronto all’uso equipaggiato con apparecchi di protezione e per l’impiego in cantieri. Disponibili a catalogo nelle versioni a 2, 3, 4, 6 e fino a 8 prese industriali da 16 e/o 32 A, da 2, 3 o 4 prese interbloccate orizzontali e verticali con e senza base portafusibili per un totale di 300 modelli e allestimenti diversi, soddisfano la stragrande maggioranza delle esigenze. Ogni quadro ASC è dotato d’interruttore differenziale ad alta sensibilità da 30 mA in classe A e interruttori magnetotermici per la protezione delle uscite.

 

 

 

Europoly

EuropolyImmagine-Mini-EuroA completamento delle gamme di produzione, Europoly propone la linea Mini Euro: quadri elettrici in SMC, con grado di protezione IP65/IK10, utilizzati principalmente per l’istallazione di apparecchiature elettriche e elettroniche in abienti corrosivi e umidi. Le cassette Minieuro come tutti gli altri prodotti marcati Europoly, si rivelano insensibili ai cambiamenti di temperatura e estremamente isolanti (classe II). Diverse sono le opzioni messe a disposizione del cliente: un telaio modulabile regolabile secondo la profondità, una porta trasparente in plexiglass che mantiene inalterato il grado di protezione IP65, diverse piastre piene e perforate in acciaio galvanizzato o in poliestere, staffe in acciaio per il fissaggio della cassetta al muro o su un palo ed un’ampia scelta di colori. E’ possibile infine installare tutte le serrature a chiave tipo Ronis (1242E, 405, 455…).

 

 

 

Gewiss

gewiss-46QP-ambientata_lowLa Serie 46 QP di Gewiss, quadri di automazione e distribuzione dell’energia, è un sistema completo di quadri stagni da parete in sette diverse grandezze, con porta cieca o trasparente e capacità fino a 180 moduli, che rispondono ai più severi requisiti normativi e si adattano agli ambienti più gravosi. I quadri con porta trasparente sono stati disegnati per migliorare l’impatto estetico e la loro funzionalità: la visibilità interna dei dispositivi (modulari e non) è stata aumentata del 20% circa. Tutte le versioni (porta cieca o trasparente) sono dotate di un sistema di apertura più ergonomico ed intuitivo, che ne rende più facile l’identificazione. La continuità estetica con i quadri della Serie CVX rende più riconoscibile lo stile di produzione. I quadri 46 QP sono realizzati con cassa monoblocco in poliestere rinforzato e fibra di vetro, per un’elevata compattezza strutturale, con alta resistenza a carichi statici ed urti, per offrire le migliori performance di prodotto anche in ambienti particolarmente gravosi. I nuovi 46 QP non temono agenti chimici e atmosferici (pioggia, vento e grandine) o l’esposizione ai raggi UV, essendo certificati secondo EN62208. Sviluppati in accordo alle EN 62208, EN 60670-1 ed EN 6067024, i 46 QP assicurano totale protezione nei confronti di polveri (IP6X) e potenti getti d’acqua (IPX6). L’utilizzo di materiali termoindurenti HALOGEN FREE offre massima sicurezza anche in caso di incendio. La conformità alle Norme EN 61439-1, EN 61439-2 ed EN 61439-4 garantisce la realizzazione di quadri per cantiere idonei alla sicurezza degli operatori. I quadri QP presentano un sistema di montaggio rapido (Fast & Easy) e una vasta gamma di accessori. I sistemi Gewiss per la gestione e la distribuzione dell’energia, tra cui i quadri della serie 46 QP, si integrano perfettamente con un’ampia offerta di dispositivi di protezione.

 

 

 

Hager

Hager-_MG_8519I quadri di automazione in acciaio inox orion plus inox di Hager sono resistenti alla corrosione e sono adatti a ambienti speciali (industrie alimentari, pesanti, per la produzione di macchine, navali, chimiche). Possono essere installati anche in impianti per la produzione di energie rinnovabili (eolico, fotovoltaico), impianti per la fornitura di acqua, cantieri per la costruzione di strade e tunnel, ferrovie di montagna, installazioni marittime e off-shore. I quadri orion plus inox vanno a completare l’offerta di quadri Hager per l’automazione industriale. Dal punto di vista costruttivo i quadri orion plus inox mantengono tra le varie caratteristiche anche tutti i vantaggi funzionali propri della serie orion plus. La costruzione in acciaio inox AISI 304 con finitura superficiale Scotch-Brite 240 è particolarmente adatta per le industrie agroalimentari. Il grado di protezione è IP65 e la resistenza agli urti IK10. 21 le soluzioni dimensionali con porta cieca e piastra di fondo inclusa. I quadri sono completamente reversibili semplicemente ruotandoli di 180°. Le 2 testate sono asportabili con guarnizione integrata per un’agevole entrata cavi. I quadri sono sovrapponibili mediante un semplice kit con totale apertura per il passaggio cavi e mantenimento del grado di protezione IP65. La messa a terra dei vari componenti del quadro è automatica. Le piastre di fondo hanno ampia superficie utile e sono facilmente inseribili sia dal fronte che dalle testate. I quadri sono conformi alla norma CEI EN 62208 e sono disponibili a richiesta in acciaio inox AISI 316 adatto per uso marino. Per finire, i materiali: lamiera verniciata, poliestere rinforzato con fibra di vetro, e acciaio inox.

 

 

 

Palazzoli

palazzoliI Quadri ASC Palazzoli sono adatti a distribuire energia in tutte le zone del cantiere. I quadri per cantiere devono essere esclusivamente di tipo AS, cioè totalmente sottoposti a prove di tipo, donde l’acronimo ASC. Ciò significa che ogni esemplare deve essere conforme o simile ad un prototipo sottoposto a tutte le prove di tipo previste dalla norma EN 60439-4. Palazzoli, in collaborazione con il CESI, ha testato ben 300 quadri del tipo ASC della Serie ENERGYBOX. Tali configurazioni, se si rispettano le istruzioni e si compilano i documenti forniti da Palazzoli, possono essere riprodotte da cablatori senza necessità di eseguire prove di laboratorio. Il Sistema Costruttivo Prestabilito di Palazzoli consente la realizzazione di quadri di distribuzione con prese a spina con le serie di prese interbloccate orizzontali PRIMA, prese interbloccate e prese fisse topTER offrendo all’installatore la scelta fra versioni cablate e pre-assiemate. Sul sito Palazzoli è disponibile gratuitamente un software tecnico –ASC Composer –che consente una facile, rapida e completa progettazione e preventivazione di quadri elettrici composti da prese civili, industriali e interbloccate. Il software guida l’utente dall’inizio fino al completamento del processo di progettazione e di preventivazione, consentendo ogni modifica desiderata e orientandolo in ogni fase sulle possibilità di scelta. Questa semplicità, sommata alla velocità e alla completezza del risultato, rende questo strumento utilizzabile da chiunque e in qualsiasi situazione, con risultati di grande valenza pratica. I browser consigliati sono Internet Explorer e Firefox. L’accesso è possibile anche direttamente dall’iPad. ASC Composer, permette la progettazione di quadri da cantiere con la Serie ENERGYBOX, e JANUS (il quadro ASC universale, ultimo nato a fine 2014).

 

 

Phoenix Contact

phoenix-4794Oltre al telaio di tenuta CES per cavi preconfezionati, Phoenix Contact offre ora una soluzione per il passaggio di cavi privi di connettori. CES Multigates, le nuove piastre passacavi rinforzate in metallo per cavi non preassemblati, permettono il passaggio e l’installazione affidabile di fino a 37 cavi attraverso la parete in modo veloce, economico e compatto. Grazie alla doppia guarnizione a membrana, il grado di protezione IP 66/67 e l’intervallo di temperature di esercizio da -40 °C a +100 °C, le piastre passacavi sono adatte anche ad impieghi in ambienti esterni. Inoltre appartengono alla classe di combustibilità UL 94 V-0, sono resistenti agli oli e quindi ideali anche per applicazioni gravose. Il sistema di ingresso cavi prevede sezioni di cavi da 5 a 60 mm. I modelli disponibili con diverse disposizioni di cavi assicurano la rapida installazione della corretta combinazione dei cavi, con risparmio di tempo e spazio. Abbinate alle piastre modulari, le piastre passacavi possono essere montate direttamente sul fondo del quadro elettrico.

 

 

 

Schneider Electric

Schneider-Bro8La gamma di cassette e armadi Prisma Plus di Schneider Electric rende affidabile l’installazione e facilita la progettazione e manutenzione dei quadri di bassa tensione per uso industriale e commerciale, per installazioni fino a 4.000 A; e permette di realizzare quadri intelligenti con capacità di comunicazione per gestire l’energia e facilitare l’integrazione con le reti del futuro. Le loro caratteristiche permettono una veloce e pratica integrazione di strumenti di comando-controllo e comunicazione, con l’utilizzo di placche frontali che facilitano l’istallazione di strumenti di misura e display. I Prisma possono accogliere al loro interno le soluzioni di comunicazione intelligente della gamma di prodotti Enerlin’X con cui è possibile raccogliere, trasmettere, mostrare i valori di consumo energetico e lo stato degli strumenti di protezione. Le performance elettriche e meccaniche dipendono da caratteristiche quali la disponibilità di porte piene rinforzate certificate IK10 (Prisma P e G), supporti metallici per canaline cavi e pilastri strutturali rinforzati; piastre passaggio cavi in plastica rimovibile per accesso e manutenzione facilitati; spazi posteriori verticali ampi per l’installazione di accessori. I sistemi sbarre possono essere collocati in aree protette. Prisma G è disponibile anche in altezza da 36 moduli (larghezze 300, 600 e 850 mm); sono stati riprogettati i supporti sbarre per facilitarne la connessione alle Linergy Evolution LGYE e ridisegnato le sbarre Linergy in nuove lunghezze per installazione verticale; sono disponibili connessioni prefabbricate realizzate con le sbarre Lynergy Evolution verso gli interruttori Masterpact. I componenti della gamma soffrono perfetta coordinazione e calibrazione. La struttura con unità funzionali separate permette di modificare i quadri al bisogno senza incidere sulle performance originali e in tempi rapidi; inoltre software di configurazione dedicati guidano nella scelta.

 

 

 

Vimar

Vimar-01I centralini da incasso Vimar offrono numerose ed eleganti soluzioni per qualsiasi tipo di parete, in muratura o cartongesso, con una gamma completa e articolata di prodotti che soddisfa qualsiasi esigenza installativa. Interamente a sviluppo verticale, scatole e centralini sono acquistabili separatamente. Alle modularità da 8, 12, 24 e 36 moduli si aggiungono quelle da 54 e 72, per grandi impianti e sistemi domotici. La doppia linea di scatole da incasso consente l’installazione sia su pareti in muratura che in cartongesso. E i numerosi accessori facilitano l’incasso, il cablaggio e l’installazione dei singoli componenti e di intere batterie in verticale e in orizzontale. I centralini si caratterizzano per versatilità e per una minuziosa attenzione al dettaglio. L’apertura della porta a 180° favorisce l’accesso all’interno del centralino facilitando l’installazione e preservandolo da urti involontari, mentre la simmetria della cornice e della scatola permette di aprire la porta sia da destra che da sinistra, semplicemente ruotandola. A ciò si aggiungono i pannelli estraibili, disponibili per la gamma da 24 moduli e superiori. Vi è più spazio per il cablaggio, potendo far passare i cavi sia sul fondo della scatola che tra i moduli DIN e il telaio. Le barre porta moduli DIN consentono una doppia regolazione della profondità per installare sia moduli standard che dispositivi più profondi. Raddoppia lo spazio per le morsettiere che possono essere fissate, sugli appositi supporti, sia sulla parete superiore che su quella inferiore. E l’installazione in batteria, sia verticale che orizzontale, è facilitata da una flangia e da un giunto dedicato che garantiscono tenuta e stabilità. Completano l’offerta una doppia gamma di scatole, sia per pareti in murature che in cartongesso, caratterizzate da grande robustezza strutturale e con molto più spazio per il cablaggio.