sabato , 18 novembre 2017
AE NEWS
Home < DOSSIER CAVI E SISTEMI PORTACAVI – Luglio/Agosto 2015

DOSSIER CAVI E SISTEMI PORTACAVI – Luglio/Agosto 2015

 

 

Arnocanali

arnocanali-Foto-per-redazionale-2015-arnocanaliNell’era del Design anche i materiali elettrici devono tenersi al passo ed è per questo che le venerande “canaline portacavi” hanno assunto linee innovative sempre più armoniose e gradevoli. Un esempio tangibile è la gamma Wing-Design di Arnocanali, il sistema di Canali a battiscopa decorati con un’ampia scelta di colorazioni, ben 7: Bianco e Antracite, che sono i colori standard con coperchio in plastica senza decorazione; Alluminio, Quercia, Ciliegio, Wengé e Frassino, che permettono un perfetto abbinamento a tutti i tipi di arredamento. I canali decorati Wing-design sono disponibili nelle misure 100×25 e 70×20 e vengono proposti come segue: Bianco, Antracite ed Alluminio utilizzabili come Battiscopa e Cornice; le decorazioni Legno sono utilizzabili solo come Battiscopa La linea Wing-Design è facilmente adattabile ai diversi contesti non solo per la vasta gamma di colorazioni, ma anche per l’ampia possibilità di scelta di accessori, anche decorati: angoli interni, angoli esterni fissi o variabili, curve, terminali, derivazioni e scatole porta apparecchi, insomma tutto quello che serve all’installatore per creare un impianto a regola d’arte! Per migliorare ulteriormente l’estetica dell’impianto, Arnocanali ha ideato una nuova scatola porta apparecchi con aggancio diretto dei frutti, cioè senza l’utilizzo dei telai e delle placche, permettendo di ridurne notevolmente la dimensione e limitando al minimo l’impatto estetico. La nuova scatola Mirror è disponibile in versione standard (SP) o con 2 inserti a specchio(SM), che la rendono quasi invisibile e le danno un innovativo ed accattivante design.

 

 

 

Asita

asita-IM3536_PC1EN_LLa corretta identificazione del tipo di cavo da utilizzare per una determinata applicazione è una attività che deve tenere conto di diversi aspetti tecnici sia in termini di prestazioni attese, sia in termini di luogo e condizioni in cui il cavo andrà installato e posizionato. Infatti, lungo un cavo elettrico, si possono produrre perdite di segnale ed effetti degradanti, chiamati effetti parassiti, che possono comportare un reazioni molti diverse rispetto a quanto supposto. Tre dei parametri di maggior interesse sono certamente l’impedenza del cavo, la frequenza di risonanza e le capacità parassite che possono prodursi sui cavi multipolari. Asita propone il ponte LCR “general purpose” Hioki mod. IM3536 che può essere la soluzione strumentale per conoscere al meglio queste ed altre caratteristiche tecniche dei cavi. Impedenza, Induttanza serie e parallelo, Capacità serie e parallelo, Fattore di Merito e di Perdita, ecc. IM3536 può svolgere le misure sia con un segnale in DC sia con un segnale in AC ad una frequenza di prova sulla banda compresa tra 4Hz e 8MHz. Oltre alla misura sui cavi, IM3536 è ideale per la caratterizzazione di componenti elettronici ed elettrici quali condensatori elettrolitici, bobine ed induttori per alimentatori, trasformatori toroidali ed elettronici ad elevata frequenza di lavoro. Trova quindi impiego ideale nei laboratori di prova, di Ricerca e Sviluppo, di progettazione e di Controllo Qualità. IM3536, programmabile e configurabile tramite display touch-screen user-friendly, dispone infine di molte interfacce per PC e sistemi di acquisizione: LAN, USB, USB-key, GP-IB. La gamma di ponti LCR Asita si estende ad altri modelli con prestazioni e funzionalità diverse e specifiche.

 

 

 

Baldassari Cavi

N07G9-K è un cavo unipolare flessibile di Baldassari Cavi, per interni e per cablaggi, isolato con mescola elastomerica LS0H di qualità G9. Il conduttore è in corda flessibile di rame rosso ricotto, classe 5. La tensione nominale U0/U è 450/750 V.
baldassarri-cavi-la-più-bella-tra-le-dueLa temperatura minima di esercizio è -30 °C (in assenza di sollecitazioni meccaniche) e quella minima di posa è -15 °C. La temperatura massima di corto circuito è 250 °C. Lo sforzo massimo di trazione è di 50 N/mm2. Il raggio minimo di curvatura è 4 volte il diametro esterno massimo. Il cavo è particolarmente indicato in luoghi con rischi di incendio e con elevata presenza di persone, per installazioni entro tubazioni in vista o incassate o sistemi chiusi similari e per installazione fissa e protetta entro apparecchi di illuminazione o apparecchiature di interruzione e di comando.
Quando l’installazione è protetta all’internodi apparecchiature di interruzione e di comando questi cavi sono ammessi per tensioni fino a 1000 V in c.a. o 750 V c.c. verso terra. La sezione di 1 mm² è prevista solo per circuiti elettrici di ascensori e montacarichi o per collegamento interno di quadri elettrici per segnalamento e comando. Non adatti per posa all’esterno (rif. CEI 20-40).

 

 

 

BTicino

BTIcino-150647NS_Paccess_07_13Le nuove torrette Pop-Up di Bticino rappresentano una soluzione elegante e funzionale per tutte le superfici, dal pavimento, in calcestruzzo o galleggiante, alla scrivania. Con caratteristiche esclusive e design ricercato, le nuove torrette POP-UP, uniscono facilità di utilizzo ed eleganza installativa. La struttura metallica, compatta ed estremamente sottile, disponibile in 5 diversi finiture, si integra alla perfezione in qualsiasi ambienti di lavoro. La soluzione, elegante con design “extra slim”, sporge solo 5 mm dalla superfice di incasso, garantendo la massima uniformità nel piano di lavoro delle scrivanie e nei pavimenti.
Un sistema brevettato, con apertura del coperchio ammortizzata, garantisce la massima sicurezza nelle installazioni a pavimento. Il coperchio metallico integra un tasto di sblocco che evita l’apertura accidentale e consente di evitare il deposto della polvere quando è chiuso.
Installabile sia in superfici o pavimenti mobili che in calcestruzzo, ogni torretta è accessoriabile con 4 moduli della serie Matix o Livinglight. Le torrette POP-UP sono realizzate in conformità alle norme CEI 64-8 e alla CEI EN 60670-23: robustezza e resistenza agli utri : IK 07; Grado di protezione : IP 30 coperchio aperto e IP 40 coperchio chiuso; resistenza al carico verticale: 1500 N coperchio aperto, 3000 N coperchio chiuso; installazione a pavimento: installato in pavimenti con metodo di pulitura a secco.

 

 

 

Elettrocanali

elettrocanali-AMBIENTE-scegli-quiesta-o-l'altraElettrocanali presenta la serie di canali portacavi e porta apparecchi serie CP con coperchio frontale, privo di spigoli, dal design moderno e funzionale. La serie consente di realizzare una canalizzazione dal design classico e gradevole, garantendo funzionalità e possibilità di installare, anche a posteriori, scatole di supporto per l’alloggiamento di apparecchiature sia esternamente al canale, sia sul canale stesso.
In tecnopolimero a base di PVC rigido autoestinguente ad elevata resistenza ai raggi UV in bianco RAL9001 e grigio RAL7030, i canali portacavi e porta apparecchi sono installabili a parete, a soffitto e, grazie alle mensole di supporto, anche a passerella. Elettrocanali mette a disposizione dell’installatore una gamma di dimensioni da 40×40 fino a 200×80 mm, in 27 differenti dimensioni. Con la possibilità di inserire a scatto il separatore sezionabile, a partire dalla dimensione 80×40, si possono ricavare fino a 4 scomparti, per la distribuzione di cavi per energia, segnale e telecomunicazione rispettando la separazione fra i circuiti, secondo la norma CEI 64-8. Provvisti degli accessori per cambio di direzione, separazione, supporto di apparecchi civili, prese industriali, consentono la realizzazione di impianti completi di distribuzione terminale e supporto apparecchiature in ambito civile, terziario e industriale. Il fondo preforato consente un’installazione veloce e precisa, i collari fermacavi rendono la posa dei cavi ordinata e consentono la posa anche a soffitto del canale. I canali portacavi CP sono integrabili con i sistemi di battiscopa e minicanali, e con i centralini di distribuzione nel medesimo colore dei canali. I sistemi di canali sono realizzati in accordo con le normative internazionali di riferimento e si fregiano delle relative certificazioni, tra le quali i marchi IMQ ed NF.

 

 

 

Italiana Conduttori – Cavel

italiana-conduttori-mcavelI cavi coassiali per TV e i cavi per dati CAVEL sono progettati per rispondere alle crescenti richieste tecnologiche dei settori d’applicazione. Tecniche di schermatura sempre più efficaci, combinate alla riduzione delle dimensioni ma anche al miglioramento della resistenza meccanica e l’incremento della vita utile sono le caratteristiche per l’affermazione dei prodotti. Tutto ciòè stato reso possibile con l’isolamento dielettrico dei cavi coassiali realizzato con la tecnologia dell’espansione fisica di azoto. Anche il servizio agli installatori è stato migliorato: con l’introduzione del dispenser CABLEBOX che, oltre a facilitare il lavoro offre benefici in termini di ecologia e sicurezza, mentre la già ampia gamma di connettori e utensili va arricchendosi per realizzare installazioni a regola d’arte in ogni specifica applicazione. Sia il Certificato che le Condizioni di Garanzia possono essere autonomamente scaricati dai rispettivi link presenti sul sito. L’affidabilità dei prodotti è garantita da un’attenta selezione dei fornitori di materie; dall’uso di strumenti scientifici per l’analisi, lo sviluppo, il monitoraggio e controllo di tutte le fasi della produzione; l’ottenimento e mantenimento della Certificazione della Qualità dei processi aziendali: inizialmente UNI EN ISO 9002 dell’aprile 1996, rilasciata dall’istituto italiano CSQ e internazionalmente riconosciuta dalla rete IQNet; successivamente aggiornata con la Certificazione UNI EN ISO 9001:2008, ottenuta nel 2010; dalla conformità dei prodotti secondo le specifiche internazionali, come: IEC, CEI, UTE, BS, DIN e MIL. In particolare, in conformità delle norme costruttive CEI EN-50117 per quanto riguarda i cavi coassiali; CEI EN-50173 in merito ai cavi LAN per trasmissione dati.

 

 

ITC

Nel settore della videosorveglianza, rispetto alle telecamere analogiche che possono gestire un numero limitato di megapixel e quindi offrire solo immagini a bassa risoluzione, una telecamera digitale che utilizza lo standard HD-SDI, offre una risoluzione fino a 3 volte superiore, permettendo così di fornire maggiori dettagli e un più ampio campo di vista.
itc-DS

 

Ma ogni sforzo volto a perfezionare la qualità dell’immagine, rischia di essere vanificato se, per il collegamento degli apparati, non viene utilizzato un cavo in grado di supportare il bitrate estremamente elevato dello standard SDI anche su lunghe distanze. Infatti, l’uso di un cavo coassiale inadeguato, produrrà inevitabilmente risultati scadenti che possono compromettere, oltre al buon funzionamento dell’impianto, la professionalità e l’immagine dell’azienda installatrice. Per questo, ITC, da sempre attenta ad interpretare le nuove tendenze tecnologiche e le esigenze professionali della propria clientela, ha creato una generazione di cavi denominata DS che si compone di coassiali singoli e ibridi (coassiale e alimentazione inclusi i comandi PTZ) con schermo in rame stagnato estremamente performante e durevole nel tempo, ponendosi al vertice degli standard qualitativi nel settore della videosorveglianza. Questi cavi sono in grado di fornire prestazioni superiori in termini di: attenuazione di segnale (che consente collegamenti di lunghe tratte di cavo senza necessità di amplificazione); elevata efficienza schermante dalle interferenze elettromagnetiche, compatibilità con i più alti standard trasmessivi (HD-SDI), connettorizzazione semplice grazie alle dimensioni standard per connettori BNC commerciali; compatibilità con installazione in ambienti pubblici grazie alla guaina LSZH (non propagazione della fiamma e dell’incendio, bassa emissioni di fumi e gas alogenidrici); possibilità di posa in coesistenza con cavi energia (Norma CEI-UNEL 36762) e posa esterna grazie alla resistenza ai raggi UV.