mercoledì , 17 Agosto 2022
AE NEWS
Home < NEWS ATTUALITA' < Accordo trattamento RAEE: aggiornamenti

Accordo trattamento RAEE: aggiornamenti

L’accordo di programma sul trattamento adeguato ai sensi dell’art. 33 comma 5 lettera g) del Decreto Legislativo 49/2014 che era stato sottoscritto lo scorso maggio da Centro di Coordinamento RAEE, Assoraee, Assorecuperi e Assofermet è pienamente operativo e in costante aggiornamento. Negli scorsi mesi il Centro di Coordinamento RAEE ha organizzato 5 webinar di formazione sulle nuove regole dell’accordo, dedicati a tutti gli impianti interessati ad ottenere, o mantenere, l’accreditamento al CdC RAEE, condizione necessaria per poter lavorare i RAEE domestici raccolti dai Sistemi Collettivi. Durante i corsi, a cui hanno partecipato in media 50 utenti registrati, sono stati illustrati i contenuti delle singole specifiche tecniche, con particolare attenzione alle modifiche rispetto ai documenti precedenti, spiegandone le motivazioni e le finalità; tra le novità principali: l’individuazione degli indicatori dell’avvenuto trattamento e i sistemi di reportistica e monitoraggio delle performance dei singoli impianti. Grazie alle previsioni dell’accordo ed alla sua struttura modulare, ma soprattutto grazie al grande lavoro dei tecnici e degli esperti nominati dalle parti firmatarie, già a dicembre è stato possibile pubblicare due ulteriori specifiche tecniche, valide per la certificazione di impianti che trattano condizionatori e frigoriferi ad ammoniaca. I documenti sono liberamente scaricabili dal sito del Centro di Coordinamento RAEE, nella apposita sezione dedicata agli impianti di trattamento, e diventeranno vincolanti a partire dal 1° giugno 2022. Con le nuove specifiche arrivano a 9 le tipologie di RAEE per cui è possibile certificarsi, andando così ad aumentare, per i soggetti interessati, le possibilità di specializzazione nel trattamento dei RAEE domestici. Alla data attuale sono già stati pianificati più di 50 processi di audit per le diverse tipologie di RAEE (sub-categorie), comprendendo sia verifiche di mantenimento su impianti già accreditati con il vecchio accordo sia nuovi processi di qualifica. Il numero di attività in programma, destinato a crescere, vede attualmente coinvolti 11 auditor di 2 Enti terzi di certificazione ed un totale di 18 impianti interessati. A partire dal 1° gennaio, inoltre, è iniziata l’attività di raccolta dei dati e delle informazioni che periodicamente devono essere rendicontate al Centro di Coordinamento RAEE: la prima scadenza è fissata per il 30 di aprile, data entro cui dovranno essere forniti i dati relativi alla composizione dei raggruppamenti per i primi 3 mesi del 2022.

 

25.02.22