venerdì , 9 Dicembre 2022
AE NEWS
Home < DOSSIER SPD – DICEMBRE 2013

DOSSIER SPD – DICEMBRE 2013

Arnocanali

arnocanali-SPD-bigLa linea Protection di Arnocanali propone dispositivi SPD per integrare, nell’equipotenzialità antifulmine, l’impianto elettrico e tutte le linee di conduttori che possono introdurre pericolose correnti di fulmine o sovratensioni all’interno di un edificio o di un’abitazione. Gli SPD combinati della linea Isopro possono risolvere, in un unico punto di installazione all’origine dell’impianto, la protezione da sovratensione della linea elettrica, potendo garantire, nell’ambito della distanza di protezione, alti valori di corrente di scarica e livello di protezione adatto ad utenze particolarmente sensibili (centralina per allarme, videocitofono, etc.). Isopro viene proposta con due distinti livelli di capacità di scarica; il livello più alto è dedicato ad equipotenzializzare linee elettriche che sono classificabili come particolarmente esposte al rischio di fulminazione, il livello più basso è invece adeguato alla soluzione di rischi di minore esposizione. La linea Protection di Arnocanali include inoltre, la linea Enerpro, SPD di classe T2 e T3 dedicati al controllo ed alla limitazione di sovratensioni nelle parti distanti dal punto di origine dell’impianto. La soluzione completa del problema delle sovratensioni legate a fenomeni di tipo atmosferico, prevede, l’impiego di SPD idonei, oltre che sulla linea elettrica, anche su linee di energia autoprodotta, di segnale telefonico, dati, TV/SAT. Le linee di prodotto Solarpro e Datapro forniscono risposta a questo tipo di esigenze. L’ultimo ampliamento in ordine di tempo, della linea Protection, è LEDPRO che, va a coprire infine, diverse tipologie di illuminazione, di tipo privato o domestico, basate sulla tecnologia LED, particolarmente esposta e sensibile al problema delle sovratensioni quando utilizzata in applicazioni all’esterno.

Con.Trade

Contrade-Spd-singolo-bigCon.Trade, società leader nella produzione di sistemi per la protezione dalle sovratensioni, propone una nuova soluzione studiata per proteggere i sistemi di illuminazione a LED, il cui uso si sta oggi sempre più diffondendo nel campo della illuminazione pubblica. Il risparmio energetico che l’illuminazione a LED garantisce, può essere completamente annullato qualora la vita media utile dell’impianto venga drasticamente ridotta a seguito di un fenomeno di sovratensione. Il compito dello scaricatore Con.Trade IL 1/10 2P LED è quello di proteggere dalle sovratensioni il lato in corrente continua di un impianto di illuminazione LED, salvaguardando così nel tempo il valore dell’investimento iniziale e la vita media del corpo illuminante. Con.Trade propone tre modelli di SPD, associati a tre differenti livelli di tensione continua dell’impianto:
– fino a 300 V cc
– da 300 V cc sino a 385 V cc
– da 385 V cc sino a 565 V cc
La caratteristica comune a tutti i modelli è quella di poter essere impiegati sia in sistemi di illuminazione in classe di isolamento I che in classe di isolamento II. In quest’ultimo caso, il riferimento di terra dello scaricatore verrà attestato sul corpo metallico del palo o, nel caso molto particolare di sostegni in vetro resina, realizzando un dispersore locale di terra. Tutti i modelli sono caratterizzati da un ottimo livello di capacità di scarica indiretta, potendo garantire una corrente di scarica totale di 20 kA. Un corretto dimensionamento del sistema di protezione dalle sovratensioni non può prescindere da una adeguata scelta degli SPD da inserire anche sul lato in corrente alternata dell’impianto di illuminazione LED. Per queste ultime soluzioni, Con.Trade ha realizzato un Manuale delle Applicazioni dove sono rappresentate la più tipiche soluzioni di impianto con le indicazioni degli SPD da inserire sia sul lato in corrente continua che sul lato in corrente alternata.

Dehn

DEHNguard-CI-bigUna novità nel campo delle protezioni da fulmini e sovratensioni DEHN è un nuovo apparecchio di protezione della famiglia DEHNguard, Il DEHNguard® M … CI con “fusibile di back up” incorporato. Anche questo nuovo scaricatore di Tipo 2, con utilizzo universale consiste in una base con relativo modulo di protezione estraibile. La costruzione compatta del modulo di protezione incorpora sia la vera protezione da sovratensioni che il fusibile di protezione. La scelta del fusibile di protezione, spesso difficoltosa, decade con l’uso del DEHNguard® M … CI. Il fusibile è infatti integrato all’interno del modulo di protezione. Il fusibile di protezione integrato è coordinato con la portata della corrente impulsiva necessaria. Il DEHNguard® M … CI è quindi l’apparecchio di protezione da sovratensioni ideale, comprensivo di protezione contro il corto circuito ed il tutto dell’ingombro di un solo modulo di larghezza per polo. Tramite il dispositivo di controllo Thermo-Dynamic-Control, oltre alla temperatura superficiale del varistore ad alta capacità di scarica, viene anche definita la grandezza della corrente di scarica. Il funzionamento di ogni polo è così documentato con la segnalazione ottica verde-rossa a movimento meccanico. L’indicazione ottica segnala sia l’attivazione del controllo del varistore Thermo-Dynamic-Control che del fusibile integrato. Questa indicazione, richiesta dalla norma, viene attivata sia per le fasi che per il polo N-PE. Tutti gli altri vantaggi già conosciuti della famiglia dei DEHNguard®, come p.es. il blocco meccanico dei moduli, il contatto di telesegnalamento senza potenziale e la codifica dell’innesto dei moduli, sono stati trasferiti anche al nuovo DEHNguard® M … CI. In caso di necessità la sostituzione del modulo è semplice e possibile senza attrezzi.

Eaton

eaton-SG29612-bigEaton, accanto ad una vasta e profonda offerta in termini di apparecchi di Protezione Magnetotermica e Differenziale, sviluppa e produce dispositivi per la Protezione da Fulmini e dalle Sovratensioni (PSD) da più di 40 anni. La gamma di SPD Eaton si articola in varie versioni coprendo le diverse esigenze in termini di Livello di protezione e prestazioni. In primis lo Scaricatore da Fulmine SPI, con forma costruttiva a Spinterometro incapsulato, di classe T1 (I) secondo EN 61643-1 per correnti di scarica Iimp (10/350) μs da 35, 50 e fino a 100 kA. Si passa poi al modello SPCT2 per protezione sovratensioni indirette, con forma costruttiva a varistore a cartuccia estraibile, di classe T2 (II), correnti nominali di scarica In (8/20) μs di 20 kA. La versione “intermedia” SPBT2, grazie alla combinazione di varistori e spinterometri a gas, offre entrambe le protezioni (da Fulmine e da sovratensioni): di classe quindi T1+T2 (I+II) garantisce ottimi livelli di protezione fino a Iimp (10/350) μs di 100 kA complessivi. In tutte le Classi, T1, T2 e T1+T2, è prevista la versione con scaricatore cumulativo N/PE, realizzando le versioni “1+1” e “3+1” necessarie per norma nei sistemi TT, ma impiegabili efficacemente anche nei TN-S. Completa il programma per la protezione in AC, il tipo SPDT3, per la protezione fine delle utenze terminali, anch’esso in forma costruttiva modulare 1P+N e 2Poli. In linea con i recenti trend applicativi in Corrente Continua, Eaton offre infine la serie SPPT2, specificatamente studiata per gli impianti Fotovoltaici, con forma costruttiva a Y (2 varistori + 1 spinterometro a gas, che garantisce l’isolamento galvanico), di classe T2, tensioni continuative Uc da 600 a 1000 VDC.

Elettro Italia

elettroitalia-CPT-FO-PROTECCION-CONTRA-SOBRETENSIONES-bigCPT Cirprotec, insieme ad Elettro Italia, presenta la gamma CSH, scaricatori di protezione contro le sovratensioni transitorie, mettendo in evidenza le loro alte prestazioni e il loro nuovo design. Il team Cirprotec ha sviluppato un nuovo componente, basato sulla tecnologia Multi Spark Gap in grafite, coordinato con un dispositivo di innesco anticipato. Il risultato di questo studio ha fatto nascere la gamma di prodotti CSH: due scaricatori monoblocco (uno per la linea e uno per il neutro) a guida DIN, in grado di derivare l’energia (corrente) dell’impatto diretto del fulmine (10/350) che avviene su un sistema di protezione esterno (parafulmine LPS), secondo IEC 61643-1. E’ indicato, come principale applicazione, a proteggere quadri di alimentazione nelle aree ad alta esposizione atmosferica, dove le strutture sono spesso fornite con un sistema esterno di protezione contro i fulmini. Protegge contro la fulminazione diretta (curva di scarica ad alta capacità 10/350 μs: 50 kA per fase). La sua alta capacità di scarica, 50 kA, permette di essere installato in quadri di potenza con elevate correnti di corto circuito. Inoltre, CSH offre una tensione residua di rilascio molto bassa, consentendo alle apparecchiature elettriche collegate a valle, che ricevono una minor quantità di energia passante, una durata nel tempo maggiore. Infine, la gamma CSH è sviluppata per le prestazioni LCF (Leakage Current Free) . Grazie a questo sistema, dal momento che gli SPD in genere iniziano a deteriorarsi ricevendo le prime scariche, il dispositivo non presenta la benché minima corrente di fuga rispetto ad altri scaricatori realizzati con tecnologia a varistori (MOV).

Finder

Finder---Immagine-bigFinder amplia la gamma di scaricatori di sovratensione inserendo a catalogo un nuovo SPD di Classe III per il montaggio su barra DIN 35 mm che incorpora un relè per la commutazione di diverse tipologie di carico, comprese le basse correnti tipiche dei sistemi domotici o BUS. Il Tipo 7P.37, offre la possibilità di collegamento seriale con morsetti dedicati di ingresso e uscita massimizzando così la protezione dei dispositivi elettronici sensibili collegati a valle con correnti nominali fino a 16 A. L’SPD in configurazione 1+1, pensato per applicazioni monofase con neutro, è dotato di LED per la segnalazione dello stato del varistore e di un relè con contatti dorati che può essere utilizzato con logica positiva in sistemi BUS o controllati da PLC. Questa caratteristica permette di remotare l’informazione della richiesta di intervento della manutenzione, affidando al sistema di controllo l’incarico di inviare ad esempio una e-mail. In caso invece di protezione del carico con “priorità della protezione”, il relè può comandare la bobina di un contattore, ad esempio il Tipo 22.32-x4x0°Finder con configurazione contatti NC, che in caso di guasto del varistore, scollega il carico dalla rete, proteggendolo da eventuali sovratensioni successive. Altra caratteristica importante è che il relè viene alimentato solo in caso di guasto del SPD, quindi non è mai esposto a sovratensioni e non aumenta i consumi di energia nell’utilizzo quotidiano. Il Tipo 7P.37 è energeticamente coordinato con gli SPD di Classe II e anche di Classe I a catalogo, come ad esempio i Tipi 7P.0x particolarmente indicati in applicazioni industriali che associano ad alte correnti impulsive, bassi valori di Up e garantiscono l’assenza di correnti di fuga allungando la vita del prodotto stesso.

Gewiss

GEWISS---Immagine-LST-bigLe sovratensioni di origine atmosferica rappresentano la principale causa di guasto delle apparecchiature elettroniche e di interruzione dell’attività produttiva. Gewiss propone una nuova famiglia di scaricatori di sovratensione LST, in grado di garantire una sicura protezione di tutto l’impianto elettrico ed evitare danni anche alle apparecchiature più sensibili. La nuova famiglia di scaricatori di sovratensione rappresenta una soluzione tecnologica al passo coi tempi introducendo, oltre agli scaricatori di tipo 2, anche scaricatori tipo 1+2 e scaricatori per il fotovoltaico. In particolare, la gamma LST di tipo combinato (tipo 1+2) permette di ottenere una protezione del circuito elettrico sia dalle fulminazioni dirette sia da quelle indirette in un unico dispositivo. Gli LST sono stati progettati per conoscere sempre ed immediatamente lo stato del corretto funzionamento del dispositivo di protezione e per facilitare la sua manutenzione. L’indicatore ottico in posizione frontale, cambiando colore da verde a rosso, segnala il raggiungimento della fine del ciclo di vita del dispositivo. Inoltre, grazie al contatto ausiliario integrato, è possibile segnalare immediatamente a distanza tale condizione di inefficacia del dispositivo di protezione. L’estraibilità delle cartucce, infine, rende più comoda e veloce l’operazione di sostituzione delle cartucce esaurite, senza la possibilità di commettere errori di cablaggio. La nuova gamma LST si integra con gli altri dispositivi di protezione Gewiss, offrendo una gradevole sensazione di continuità estetica e stilistica. Inoltre, a garanzia di un prodotto affidabile ed efficace, la progettazione, la realizzazione e il controllo del processo sono condotti rispettando i gli standard internazionali di qualità.

Schneider Electric

schneider-iQuick-PF-bigIn campo domestico il danno da sovratensione è facilmente evitabile, con un investimento limitato, installando un adeguato SPD. Schneider Electric con iQuick PF ha progettato un SPD per rispondere alle esigenze di impianti residenziali (o del piccolo terziario) e proteggere dalle sovratensioni generate dai fulmini gli elettrodomestici installati nelle abitazioni. iQuick PF è un SPD di Tipo 2 (1P+N o 3P+N) offre una protezione assicurata tramite un interruttore integrato e quindi non è necessario valutare quale magnetotermico o fusibile coordinare a protezione; sul fronte è disponibile inoltre un indicatore meccanico bianco-rosso che indica quando la cartuccia del dispositivo è esaurita ed è dotato di un accessorio (pettine) per permettere il collegamento rapido all’interruttore generale. iQuick PF si adatta ai recenti sviluppi normativi in ambito residenziale (CEI 64-8 cap. 37): con l’introduzione di 3 livelli prestazionali dell’impianto domestico, si deve valutare l’obbligatorietà dell’installazione di un SPD. Se per il livello 1 (minimo consentito) e il livello 2, l’installazione di SPD è obbligatoria solo in caso di fulminazione diretta, per il livello 3 un SPD di Tipo 2 deve essere sempre presente per la protezione delle apparecchiature installate nell’abitazione, come ad esempio TV, condizionatori o altri apparecchi. Sempre nella suddetta CEI 64-8 è espresso l’obbligo di portare all’interno del centralino domestico il conduttore di protezione proveniente dall’impianto di terra al fine di permettere la corretta messa a terra di eventuali SPD. Grazie all’esclusiva presenza della doppia morsettiera intermedia di terra integrata, iQuick PF consente di effettuare in maniera corretta ed immediata il collegamento della terra e garantire così il corretto funzionamento e protezione totale dell’impianto elettrico dell’abitazione.

Socomec

socomec--013-Surgys-G50-bigA completamento della vasta gamma di prodotti dedicati alla protezione da sovratensioni, Socomec propone i nuovi modelli di tipo 1 e 2, SURGYS G100-F e SURGYS G50FE. La gamma Socomec di scaricatori modulari SURGYS è concepita per rispondere a tutte le necessità di protezione contro le sovratensioni, sia negli impianti industriali che nei terziari, secondo quanto prescritto dalla norma IEC 61643-11. L’impiego sempre più frequente degli scaricatori di tipo 1 e 2 è dovuto alle ottime prestazioni offerte e al buon compromesso tra ingombri e costi. Rispetto a quelli di tipo 1, offrono un livello di protezione Up più basso e sono quindi più adatti alla protezione di carichi sensibili, mantenendo comunque valori di corrente di scarica molto alti. I dispositivi di tipo 2, invece, hanno tradizionalmente caratteristiche meno prestazionali in termine di corrente di scarica e possono quindi richiedere specifiche valutazioni d’utilizzo. Lo scaricatore di tipo 1 e 2 offre valori In e Imax più alti, così da concedere all’utente una maggiore flessibilità al momento della scelta del prodotto idoneo. Modulari e adatte a essere installate in quadri con guida DIN, queste protezioni sono provviste di un contatto ausiliario di segnalazione che, in ridondanza con l’indicatore frontale, informa l’operatore in caso di fine vita dello scaricatore, incrementando la sicurezza di funzionamento del sistema.

Vimar

Vimar--Limitatore-di-sovratensione-bigIl Limitatore di sovratensione SPD di Vimar è un modulo da affiancare alle prese delle serie civili – nonché integrato negli adattatori multipli e nelle prese mobili multiple – che fornisce protezione a tutti i tipi di elettrodomestici ad esse collegate dai danni dovuti a sovratensioni presenti nelle reti di alimentazione. Le sovratensioni nelle reti domestiche possono avere origine sia da perturbazioni atmosferiche sia da comando, manovra o programmazione di carichi induttivi allacciati (condizionatori d’aria, motori di bruciatori, pompe dell’acqua, reattori di lampade fluorescenti o a scarica, lavatrici, ecc.). Scegliere di installare un SPD Vimar significa salvaguardare le apparecchiature, specialmente quelle contenenti elettronica di valore (Hi-Fi, TV, computer, videoregistratori etc.), a fronte di un investimento irrisorio. L’SPD per la serie Eikon, ha inoltre l’esclusiva caratteristica brevettata di “agevole sostituibilità” in sicurezza di tutta la scheda elettronica senza dover ricorrere a tecnici specializzati. Una spia di segnalazione rossa indica l’intervento della protezione e la necessità della sua sostituzione (il carico rimane alimentato ma non è protetto) mentre la spia di segnalazione verde indica la presenza della tensione di alimentazione e la protezione funzionante. La possibilità di sostituire tutta la scheda elettronica (non solo del fusibile in essa presente) dà la certezza di ripristino del funzionamento dell’SPD. Vimar ha ottenuto per i suoi SPD la certificazione dell’IMQ con riferimento alle CEI EN61643-11. Gli SPD Vimar sono inoltre dotati di segnalazione della perdita di protezione dovuta a sovratensioni di energia superiore al valore indicato sul prodotto come dato di targa.