giovedì , 11 Agosto 2022
AE NEWS
Home < NEWS DALLE AZIENDE < Eaton in Norvegia

Eaton in Norvegia

Lyse, un gruppo industriale norvegese che opera nei settori dell’energia e della banda larga basata sulla fibra ottica, è stata la prima azienda in Norvegia a investire nei sistemi xStorage Home di Eaton. L’investimento complessivo di 16 milioni di euro, nato con finalità di ricerca, si iscrive nel progetto scientifico europeo INVADE – uno dei più grandi mai realizzati in Europa in ambito smart grid e accumulo di energia – ed è risultato nell’installazione di venti sistemi xStorage Home di Eaton in venti differenti abitazioni a Rogaland, Norvegia. Nello specifico, le unità xStorage Home sono costituite da inverter ibridi e battery pack basati su moduli agli ioni di litio provenienti da Nissan LEAF, sia nuove che rigenerate.  Come parte del progetto INVADE, la cooperativa edilizia Solvang è la prima in Norvegia ad aver installato sistemi di accumulo di energia in ambito residenziale collegati a pannelli fotovoltaici e sistemi di ricarica veicoli elettrici. Nello specifico, l’installazione comprendeva tre sistemi xStorage Home di Eaton, otto wall box di ricarica EV e pannelli fotovoltaici sul tetto. Le soluzioni xStorage di Eaton vanno oltre le applicazioni abitative, coprendo impieghi negli edifici commerciali e data center. Le unità xStorage Home utilizzate da Lyse sono costituite da battery pack di Nissan LEAF nuove da 6 kWh e rigenerate da 4,2 kWh e sono in grado di offrire a una famiglia norvegese autonomia energetica dalle tre a cinque ore al giorno. Uno degli obiettivi di questo progetto era di ridurre i picchi di prelievo dalla rete nei momenti in cui la domanda d’energia è più alta. In questo scenario xStorage Home permette di accumulare energia sfruttando la sovrapproduzione da fotovoltaico o acquisendola dalla rete nei momenti in cui è venduta a tariffa ridotta. Il progetto INVADE è guidato da Smart Innovation Norway, mentre Lyse sta gestendo il progetto pilota norvegese. Altri progetti pilota sono in corso anche in Germania, Paesi Bassi, Bulgaria e Spagna, dove diverse aziende prenderanno in esame nuove soluzioni intelligenti e modelli di business per il mercato dell’energia.

 

17.08.20