martedì , 20 aprile 2021
AE NEWS
Home < NOVITA' < Gamma di differenziali Acti9 iID di tipo B di Schneider Electric

Gamma di differenziali Acti9 iID di tipo B di Schneider Electric

La gamma di differenziali Acti9 iID di tipo B offre il massimo di prestazioni e continuità di servizio. I prodotti sono disponibili in versioni bipolari e tetrapolari, fino a 80 A e garantiscono resistenza contro scatti intempestivi e atmosfere inquinate. La gamma trova applicazione – in conformità con le raccomandazioni e obblighi delle norme CEI – in contesti quali edifici, industria, ambienti ospedalieri, applicazioni per veicoli elettrici, impianti fotovoltaici, sistemi ups. Grazie anche alla loro elevata immunità agli sganci intempestivi dovuta alla tecnologia SI, questi prodotti sono ideali per la protezione e la continuità di servizio di carichi elettrici complessi, in impianti in cui sono presenti ad esempio inverter, variatori di velocità, pompe, ups: componenti che producono dispersioni in corrente continua e multifrequenza che non possono essere rilevate dai differenziali di tipo AC e A. Inoltre, in linea con l’evoluzione del mercato e con la digitalizzazione in atto nel settore dell’energia, la gamma dispone di funzioni di connettività che – combinando sensori PowerTag, gatewaty wireless e altri componenti – consente di creare un sistema completo e integrato con la piattaforma EcoStruxure, che consente di gestire e monitorare l’impianto. Acti9 iID tipo B-SI offre elevata protezione alle persone e le caratteristiche uniche di Acti9 come VisiTrip per l’identificazione locale dei guasti, VisiSafe per l’indicazione di apertura dei contatti, marcature chiare e leggibili, Led che supportano l’identificazione del prodotto nel quadro e lo stato attivo della protezione. Naturalmente, la gamma è pienamente integrata con l’offerta Acti9 di Schneider Electric, offrendo grande facilità di installazione; presenta inoltre la stessa tabella di coordinamento dei differenziali Acti9 e offre grandi vantaggi nel coordinamento con altri differenziali tipo A e SI (nessun rischio di accecamento per correnti CC).

 

N°9-2020