martedì , 26 ottobre 2021
AE NEWS
Home < NEWS DALLE AZIENDE < Interporto d’Abruzzo: termografia Hikvision

Interporto d’Abruzzo: termografia Hikvision

Il rischio incendi o fuochi e la loro preventiva individuazione sono temi molto sensibili per le strutture di logistica merci come l’Interporto d’Abruzzo, soprattutto per i piazzali intermodali con depositi a cielo aperto di merci infiammabili. Per individuare tempestivamente impreviste variazioni di temperatura di tank-container, allocati in specifiche aree per il deposito, è stata scelta la tecnologia termografica Hikvision. PLANET99, aggiudicataria della gara d’appalto, ha installato prodotti termografici Hikvision per misurare la temperatura di diversi scenari lavorando su varie regole di analisi video. L’immagine termica è analizzata a bordo camera ed ogni singola variazione di temperatura viene misurata, e nel caso attenzionata in automatico, inviando segnalazioni di allarme presso il centro di controllo. Grazie al Software ShareLock sviluppato da IDEAIT, a fronte di un evento di allarme temperatura, viene poi avviato uno specifico Workflow che scatena specifici eventi. Le camere fisse di tipo bullet con focali Hikvision 7 mm e 15 mm sono state infatti impiegate per monitorare le aree dedicate a questo tipo di stoccaggio. Il sistema di posizionamento stabilizzato con focale 25 mm, vista la sua capacità di brandeggiare in continuo a 360° e di misurare la temperatura fino a 585 m di raggio e di individuare la fimma fino a 1470 m di raggio, è stato invece posizionato in modo da monitorare un’area molto ampia del complesso. Tutti i prodotti in campo firmati Hikvision raggiungono un’accuratezza di misurazione di +/- 2 C°, con un range che spazia da –20 C° fino a +550 C°.

 

28.09.21