lunedì , 24 Giugno 2024
AE NEWS
Home < NEWS ATTUALITA' < L’attenzione dei giovani per il Pianeta

L’attenzione dei giovani per il Pianeta

Secondo il sondaggio E.ON condotto in collaborazione con Pleiadi, partner dell’azienda per il progetto di education, la maggioranza dei docenti ritiene che i ragazzi siano preoccupati per il futuro dell’ambiente e sensibili ai temi di salvaguardia dei mari e delle foreste. I risultati della ricerca sono stati presentati all’evento conclusivo del progetto educativo di E.ON dedicato alle scuole, alla presenza di Frank Meyer, CEO di  E.ON Italia e Lucio Biondaro, CEO di Pleiadi, Mauro Biraghi, Corporate e Marketing  Communication  Director  di  E.ON  Energia  e  Andrea  Giuliacci, professore di Fisica dell’Atmosfera, Università di Milano Bicocca e meteorologo Meteo Expert. Secondo oltre il 70% degli insegnanti intervistati da Pleiadi, i ragazzi delle scuole primarie e secondarie sono preoccupati per il futuro del pianeta. Di questi, l’80% è particolarmente attento alla salute dei mari e delle foreste. Un’attenzione che emerge anche da una conoscenza sempre più diffusa degli Obiettivi dell’Agenda 2030 dell’ONU e consapevolezza circa la loro effettiva realizzazione. Per il 46% dei ragazzi, infatti, questi goal sarebbero poco realizzabili e troppo ambiziosi da raggiungere, mentre il 30% percepisce l’impegno delle comunità e delle istituzioni verso il compimento degli stessi. Questa sensibilità è così diffusa anche grazie alla formazione svolta nelle scuole che promuove l’adozione di comportamenti rispettosi dell’ambiente: secondo il 70% dei docenti la formazione, infatti, ha un impatto positivo sui comportamenti degli studenti nel contesto familiare. Ciò conferma l’importanza di scuola e docenti, non solo per la formazione scolastica, ma anche per la costruzione di una società sempre più consapevole e sensibile alla salvaguardia dell’ambiente. Una salvaguardia che si manifesta con un’attenzione dei giovani alla raccolta differenziata e lo spreco di acqua (per il 90% dei docenti intervistati), ai consumi di luce e gas (80%) e ad un’alimentazione sostenibile (65%). Infine, la survey, evidenza che ciò che stimola di più i ragazzi ad agire a favore del Pianeta è il lavoro di squadra: oltre il 60% dei giovani percepisce l’azione collettiva come molto più impattante rispetto ai comportamenti dei singoli, riconoscendo l’importanza dell’aggregazione e della condivisione di valori comuni per un cambiamento positivo. L’evento ha visto la premiazione della classe vincitrice del contest rivolto alle classi che hanno partecipato all’edizione 2022/2023 del progetto. La classe 4ª A della scuola  primaria Nazario Sauro di Milano ha ottenuto il riconoscimento grazie all’elaborato “La salute vien pedalando” che è stato inserito come ultimo capitolo del “Green Book” pubblicato sul sito di E.ON, nella sezione “Scuole”, distinguendosi per creatività, immaginazione e lavoro di squadra. L’edizione 2022/2023 ha coinvolto oltre 17.000 studenti e rappresenta per E.ON un’ulteriore occasione per ribadire la propria missione Make Italy Green volta a creare un’Italia più verde con il contributo di tutti, per dare vita a un movimento attivo, partecipativo e responsabile a favore dell’ambiente a partire dalle nuove generazioni, che rappresentano gli adulti del domani e il futuro del pianeta.

 

17.05.23