martedì , 7 Febbraio 2023
AE NEWS
Home < NORME CEI - LEGGI < Norme CEI aprile 2014

Norme CEI aprile 2014

Pubblicazioni edite nel mese di aprile 2014

 

4/5 – Motori primi idraulici e turbine a vapore

(*) CEI 4-14 CEI EN 62364:2014-04 (Inglese)

Macchine idrauliche – Guida per il trattamento della erosione idraulico-abrasiva nelle turbine Kaplan, Francis e Pelton

La presente Norma fornisce tassi di abrasione dovuta alle particelle per diverse combinazioni di qualità di acqua, condizioni di lavoro, materiali dei componenti e proprietà dei componenti, raccolti da una varietà di impianti idroelettrici.

Sviluppa le linee guida per i metodi di minimizzazione dell’abrasione da particelle adottando modifiche ai progetti realizzati per acque pulite; sviluppa le linee guida basate sui “dati rilevati” relativi alla resistenza dei materiali in relazione ai problemi di abrasione da particelle; sviluppa le linee guida relative alla manutenibilità dei materiali resistenti all’abrasione ed i rivestimenti superficiali ad elevata durezza.

La presente Norma si concentra principalmente sulle apparecchiature delle centrali idroelettriche. Alcune parti possono essere applicabili anche ad altre macchine idrauliche.

78 pp. – 197,00 Euro / 158,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13483 E

 

8/28 – Aspetti di sistema per la fornitura di energia elettrica

(*) CEI 8-13 CEI CLC/TR 50608:2014-04 (Inglese)

Progetti di reti intelligenti in Europa

Il presente Rapporto Tecnico fornisce una panoramica dei contenuti tecnici e delle modalità di regolamentazione di alcuni dei tanti progetti Smart Grid che sono attualmente in funzione o in costruzione, in Europa. Esso è destinato a fornire informazioni utili per le organizzazioni e i tecnici che sono attualmente impegnati o in procinto di impegnarsi nello sviluppo di reti intelligenti. Si prevede inoltre che il Rapporto Tecnico sarà utilizzato per sostenere lo sviluppo di norme pertinenti presentando i punti chiave di apprendimento dai primi progetti Smart Grid poiché è ampiamente accettato che la pubblicazione di norme pertinenti accelererà lo sviluppo delle Smart Grids. Si noti che il presente Rapporto Tecnico copre solo un esempio dei progetti Smart Grid in Europa.

60 pp. – 101,00 Euro / 81,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13457 E

 

(**) CEI 8-14 CEI CLC/TR 50422:2014-04 (Inglese)

Guida all’applicazione della Norma Europea EN 50160

Lo scopo di questo Rapporto Tecnico CLC/TR 50422 è quello di fornire informazioni di base e le spiegazioni sulla Norma EN 50160 per quanto riguarda la storia del suo sviluppo, nonché per la sua corretta applicazione.

Esso sostituisce completamente il Rapporto Tecnico CEI CLC/TR 50422:2005-01.

46 pp. – 55,00 Euro / 44,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13456 E

 

13 – Misura e controllo dell’energia elettrica

(*) CEI 13-63 CEI EN 62056-6-1:2014-04 (Inglese)

Scambio dei dati per la misura dell’energia elettrica – Libreria DLMS/COSEM – Parte 6-1: Metodo COSEM di identificazione degli oggetti (OBIS)

La presente Norma specifica la struttura generale del metodo di identificazione degli oggetti (OBIS) e la mappatura con i codici identificativi di tutti gli elementi di dati utilizzati comunemente nelle apparecchiature di misura.

Rispetto alla precedente edizione di cui costituisce revisione tecnica, sono state introdotte, tra le altre, le seguenti modifiche principali:

– variazione della struttura del documento per seguire più strettamente quella della codifica OBIS;

– modifica del testo del gruppo di valori B per identificare elementi diversi dal canale di misura;

– aggiunta di nuovi codici oggetto;

– aggiunta dell’identificazione di codici per oggetti astratti;

– aggiunta dell’identificazione di periodi di fatturazione.

La Norma in oggetto sostituisce completamente la Norma CEI EN 62056-61:2007-08, che rimane applicabile fino al 04-07-2016.

50 pp. – 156,00 Euro / 125,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13448 E

 

(*) CEI 13-64 CEI EN 62056-6-2:2014-04 (Inglese)

Scambio dei dati per la misura dell’energia elettrica – Libreria DLMS/COSEM – Parte 6-2: Classi di interfacciamento COSEM

La presente Norma descrive un modello di apparecchiatura di misura di energia così come questa è vista attraverso la sua interfaccia di comunicazione. Utilizzando dei metodi orientati agli oggetti sono definiti dei blocchi generici nella forma di classi di interfacce per la modellazione di apparecchiature di misura, da quella più semplice a quella funzionalmente più complessa.

Rispetto alla precedente edizione di cui costituisce revisione tecnica, sono state introdotte, tra le altre (vedi All. A), le seguenti modifiche principali:

– aggiunta di nuovi metodi di riferimento;

– aggiunta di una breve trattazione sulla sicurezza dei dati;

– aggiunta di nuove classi di interfacciamento;

– aggiunta di nuove grandezze;

– aggiunta di nuovi esempi.

La Norma in oggetto sostituisce completamente la Norma CEI EN 62056-62:2007-11, che rimane applicabile fino al 04-07-2016.

206 pp. – 163,00 Euro / 130,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13449 E

 

(*) CEI 13-67 CEI EN 62056-9-7:2014-04 (Inglese)

Scambio dei dati per la misura dell’energia elettrica – Libreria DLMS/COSEM – Parte 9-7: Profilo di comunicazione per reti TCP-UDP/IP

La presente Norma specifica il profilo di comunicazione DLMS/COSEM per reti TCP-UDP/IP.

Essa sostituisce parzialmente il documento CEI EN 62056-53:2007-11 rispetto al quale introduce, tra le altre, le seguenti modifiche principali:

– allineamento del titolo alle altre parti della serie EN/IEC 62056;

– estensione degli ambienti di comunicazione di target;

– aggiunta di uno schema di architettura funzionale di riferimento;

– estensione della struttura del(i) profilo(i).

24 pp. – 54,00 Euro / 43,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13450 E

 

17 – Grossa apparecchiatura

(*) CEI 17-102;V1 CEI EN 62271-109-A1:2014-04 (Inglese)

Apparecchiatura ad alta tensione – Parte 109: Apparecchi di manovra a corrente alternata di by-pass di condensatori serie

La presente Variante introduce la definizione di corrente di chiusura di by-pass, che comporta modifiche ed aggiunte all’articolo 4 sulle caratteristiche nominali e al paragrafo 6.104.5 sul numero di manovre nelle prove di chiusura. Il testo dell’Allegato E è di conseguenza riscritto e sono aggiunti chiarimenti all’Allegato F.

14 pp. – 14,00 Euro / 11,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13447 E

 

 

23 – Apparecchiatura a bassa tensione

(***) CEI 23-52 CEI EN 61210:2014-04 (Inglese – Italiano)

Dispositivi di connessione – Morsetti piatti a connessione rapida per conduttori elettrici in rame – Prescrizioni di sicurezza

La presente Norma si applica ai morsetti piatti a connessione rapida non isolati, composti da una linguetta appartenente alle serie 2,8 mm, 4,8 mm, 6,3 mm o 9,5 mm e dal connettore femmina, utilizzabili sia come parte incorporata o integrata di un apparecchio o di un componente, sia come parte separata.

La presente Norma stabilisce i requisiti per quanto riguarda le dimensioni, le caratteristiche prestazionali ed i programmi di prova.

I conduttori elettrici in rame collegati devono essere cavi flessibili e rigidi con una sezione fino a 6 mm2 o massicci con una sezione fino a 2,5 mm2.

La presente Norma non si applica per collegamenti di conduttori in alluminio.

La tensione nominale non deve essere superiore a 1 000 V in corrente alternata (a frequenza fino a 1 000 Hz) e a 1 500 V in corrente continua.

La presente Norma soddisfa i requisiti essenziali della Direttiva 2006/95/CE.

La presente Norma sostituisce la Norma CEI EN 61210:1996-04.

64 pp. – 126,00 Euro / 101,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13502

 

27 – Elettrotermia industriale e processi elettromagnetici

(**) CEI 27-4 CEI EN 60519-4:2014-04 (Inglese)

Sicurezza degli impianti elettrotermici – Parte 4: Prescrizioni particolari per gli impianti di forni ad arco

La presente Norma internazionale fa parte della serie EN/IEC 60519 riguardante la sicurezza elettrica degli impianti elettrotermici; in particolare essa si applica agli impianti di forni ad arco e fornisce le prescrizioni di sicurezza elettrica per impianti elettrotermici quali:

– forni per riscaldamento diretto ad arco, come forni ad arco, forni ad arco sommerso, forni a siviera con riscaldamento ad arco; in questi forni si forma l’arco tra l’elettrodo ed il metallo;

– forni per riscaldamento per resistenza ad arco nei quali si formano archi tra l’elettrodo e la carica di metallo. Oppure nei quali il riscaldamento della carica avviene per effetto Joule, come gli archi sommersi.

Vengono anche fornite le prescrizioni di sicurezza per il personale coinvolto nella conduzione e nella manutenzione degli impianti.

Questa Norma deve essere utilizzata congiuntamente alla Norma generale di sicurezza per gli impianti elettrotermici EN 60519-1.

Questa Norma copre gli obiettivi di sicurezza della Direttiva LVD 2006/96/EC.

Essa sostituisce la CEI EN 60519-4:2007-07 che rimane applicabile fino al 24-07-2016.

30 pp. – 114,00 Euro / 91,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13458 E

 

(*) CEI 27-33 CEI EN 62693:2014-04 (Inglese)

Impianti elettrotermici industriali – Metodi di prova per impianti elettrotermici a raggi infrarossi

Questa Norma internazionale definisce le procedure di prova, le condizioni ed i metodi in base ai quali vengono stabiliti i parametri principali e le caratteristiche funzionali degli impianti elettrotermici a raggi infrarossi.

Gli emettitori di raggi infrarossi hanno uno spettro di missione con lunghezze d’onda superiori a 780 nm.

Gli impianti coperti da questa Norma usano l’effetto Joule per la conversione dell’energia elettrica in radiazioni infrarosse. Gli impianti considerati sono principalmente:

– emettitori a raggi infrarossi termici di tipo ceramico con elementi resistivi all’interno;

– tubi di quarzo ad infrarossi;

– emettitori a lampade alogene con filamento caldo;

– elementi non isolati in molibdeno;

– elementi metallici resistenti scaldanti;

– lampade ad arco a largo spettro.

38 pp. – 129,00 Euro / 103,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13459 E

 

29/87 – Elettroacustica/Ultrasuoni

(*) CEI 87-20;V1 CEI EN 62127-3/A1:2014-04 (Inglese)

Ultrasuoni – Idrofoni – Parte 3: Proprietà degli idrofoni per campi a ultrasuoni fino a 40 MHz

La presente Variante introduce correzioni e miglioramenti di natura tecnica nella Norma di riferimento, in particolare per quanto attiene all’art. 5 e all’Allegato A.

10 pp. – 11,00 Euro / 9,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13454 E

 

32 – Fusibili

(**) CEI 32-22 CEI EN 60127-7:2014-04 (Inglese)

Fusibili miniatura – Parte 7: Cartucce di fusibili miniatura per applicazioni speciali

Questa Norma contiene le prescrizioni per i fusibili miniatura destinati ad applicazioni speciali. Essa si applica ai fusibili aventi tensione nominale non superiore a 1 000 V, corrente nominale non superiore a 20 A e potere di interruzione nominale non superiore a 50 kA. I fusibili miniatura per applicazioni speciali non sono destinati ad essere sostituiti dall’utente finale di un apparecchio elettronico o elettrico. L’oggetto della Norma è quello di definire metodi di prova uniformi per fusibili miniatura per applicazioni speciali, in modo da consentire la verifica dei valori (per esempio la durata di fusione e il potere di interruzione) specificati dal costruttore.

La presente Norma deve essere utilizzata congiuntamente alla Norma CEI EN 60127-1:2009-11 e alla CEI EN 60127-1 V1:2011-11.

30 pp. – 99,00 Euro / 79,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13494 E

 

34 – Lampade e relative apparecchiature

CEI 34-34 CEI EN 60598-2-8:2014-04 (Inglese – Italiano)

Apparecchi di illuminazione – Parte 2-8: Prescrizioni particolari – Apparecchi portatili

Questa Norma specifica le prescrizioni per apparecchi portatili e apparecchi di illuminazione mobili similari, che sono tenuti in mano, agganciati o appoggiati su una superficie e che utilizzano sorgenti luminose per tensioni di alimentazione non superiori a 250 V.

La presente Norma viene utilizzata congiuntamente alla Norma EN 60598-1.

La Norma in oggetto sostituisce completamente la Norma CEI EN 60598-2-8:2008-09, che rimane applicabile fino al 03-06-2016.

30 pp. – 46,00 Euro / 37,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13511

 

(**) CEI 34-92;V1 CEI EN 61231/A1:2014-04 (Inglese)

Sistema internazionale di codifica delle lampade (ILCOS)

Questa Variante alla Norma CEI modifica i seguenti articoli/paragrafi della Norma base: art. 2 (Riferimenti normativi), par. 4.1 (Sezione letterale), par. 4.2 (Sezione numerica) e tutti i paragrafi dell’articolo 5 (Categorie di lampade).

20 pp. – 38,00 Euro / 30,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13493 E

 

CEI 34-108 CEI EN 60598-2-11:2014-04 (Inglese – Italiano)

Apparecchi di illuminazione – Parte 2-11: Prescrizioni particolari – Apparecchi di illuminazione per acquari

Questa Norma specifica le prescrizioni per gli apparecchi di illuminazione per acquari che incorporano sorgenti di luce con tensioni di alimentazione non superiori a 1000 V.

Gli apparecchi di illuminazione per acquari sono principalmente utilizzati sulla sommità della vasca.

Le prescrizioni della presente Norma sono necessarie per impedire qualsiasi contatto pericoloso tra le parti che portano corrente all’apparecchio di illuminazione e l’acqua contenuta all’interno della vasca.

La presente Norma viene utilizzata congiuntamente alla Norma EN 60598-1.

La Norma in oggetto sostituisce completamente la Norma CEI EN 60598-2-11:2005-11, che rimane applicabile fino al 20-06-2016.

22 pp. – 34,00 Euro / 27,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13512

 

CEI 34-114 CEI EN 60598-2-12:2014-04 (Inglese – Italiano)

Apparecchi di illuminazione – Parte 2-12: Prescrizioni particolari – Apparecchi di illuminazione notturna montati su presa

Questa Norma specifica le prescrizioni per gli apparecchi di illuminazione notturna montati su presa, che utilizzano sorgenti di illuminazione elettrica con tensioni di alimentazione non superiori a 250 V in corrente alternata e con frequenza di 50/60 Hz.

La presente Norma viene utilizzata congiuntamente alla Norma E60598-1.

La Norma in oggetto sostituisce completamente la Norma CEI EN 60598-2-12:2007-01, che rimane applicabile fino al 03-06-2016.

22 pp. – 34,00 Euro / 27,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13513

 

(**) CEI 34-145 CEI EN 62612:2014-04 (Inglese)

Lampade LED con alimentatore incorporato per illuminazione generale con tensioni di alimentazione > 50 V – Requisiti di prestazione

Questa Norma specifica le prescrizioni di prestazione, le condizioni e i metodi di prova per le lampade LED con dispositivi di alimentazione incorporati, per illuminazione domestica e similare, aventi: una potenza assegnata fino a 60 W, una tensione assegnata compresa tra 50 V e 250 V in corrente alternata, un attacco lampada elencato nella EN/IEC 62560.

Questa Norma contiene modifiche tecniche significative rispetto alla IEC/PAS 62612 che sostituisce completamente.

La Norma indica che le prove relative alla durata di vita effettiva non fanno parte del regime di prove, al contrario si sceglie una durata fino a 6 000 ore al fine di valutare le dichiarazioni dei fabbricanti relative al mantenimento.

Le prescrizioni di marcatura si applicano all’imballo e non al prodotto e sono state inserite prescrizioni per fissare il colore delle lampade regolabili e il livello del flusso luminoso delle lampade dimmerabili.

Le prescrizioni sulla luce emessa sono estese alla distribuzione dell’intensità luminosa, all’intensità di picco, all’angolo del fascio e all’efficacia, la resa dei colori è valutata in modo differente e ci sono tre categorie di mantenimento del flusso anziché cinque.

Le prove di durata sono completamente ridefinite e sono state aggiunte informazioni sulla progettazione degli apparecchi di illuminazione.

La stabilizzazione è più precisa (l’Allegato A contiene il metodo di misura delle caratteristiche delle lampade) e sono stati aggiunti parametri fotometrici e colorimetrici supplementari.

Il nuovo Allegato B contiene il codice colorimetrico e sono stati aggiunti l’Allegato C e l’Allegato D relativi al fattore di sfasamento, l’Allegato E relativo all’affidabilità della durata di vita e l’Allegato F che fornisce esempi di LED die e LED package.

50 pp. – 176,00 Euro / 141,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13492 E

 

37 – Scaricatori

(***) CEI 37-8 CEI EN 61643-11:2014-04 (Inglese – Italiano)

Limitatori di sovratensioni di bassa tensione – Parte 11: Limitatori di sovratensioni connessi a sistemi di bassa tensione – Prescrizioni e prove

La presente Parte 11 della Norma EN/IEC 61643 si applica a limitatori di sovratensioni contro gli effetti diretti ed indiretti del fulmine o di altre sovratensioni transitorie. Questi dispositivi sono concepiti per essere connessi a circuiti a 50/60 Hz in c.a. e ad apparecchiature a tensione nominale fino a 1 000 volt efficaci.

La presente Norma tratta le prescrizioni costruttive, di sicurezza e le prove delle diverse classi.

La Norma in oggetto sostituisce completamente la Norma CEI EN 61643-11:2004-02, che rimane applicabile fino al 27-08-2015.

192 pp. – 229,00 Euro / 183,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13501

 

(***) CEI 37-16 CEI EN 50539-11:2014-04 (Inglese – Italiano)

Limitatori di sovratensioni di bassa tensione – Limitatori di sovratensioni di bassa tensione per applicazioni specifiche inclusa la c.c. – Parte 11: Prescrizioni e prove per SPD per applicazioni negli impianti fotovoltaici

La presente Norma si applica esclusivamente ai generatori fotovoltaici.

Lo scopo è di fornire prescrizioni e prove per gli SPD che si installano sugli impianti fotovoltaici per proteggerli dagli effetti delle scariche atmosferiche sia indotte, sia dirette.

La presente Norma tiene conto delle caratteristiche peculiari degli impianti fotovoltaici e dei parametri elettrici ad essi correlati, variabili in modo significativo a seconda della potenza degli impianti stessi.

Gli SPD conformi alla presente Norma sono tali da poter essere installati soltanto sul lato in corrente continua di tali generatori.

La presente Norma non tiene in considerazione gli impianti fotovoltaici con batterie e altre applicazioni in presenza delle quali possono essere necessarie prescrizioni e prove aggiuntive.

61 pp. – 76,00 Euro / 61,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13500

 

46 – Cavi simmetrici e coassiali, cordoni, fili, guide d’onda, connettori per radiofrequenza

(***) CEI 46-89 CEI EN 50288-4-1:2014-04 (Inglese – Italiano)

Cavi metallici a elementi multipli utilizzati nei sistemi di comunicazione e controllo di tipo analogico e digitale – Parte 4-1: Specifica settoriale per cavi schermati caratterizzati fino a 600 MHz – Cavi per cablaggio di piano e per dorsale di edificio

La Norma riguarda i cavi schermati, caratterizzati fino a 600 MHz, destinati al cablaggio di piano e per dorsale di edificio, come definito nella EN 50173. Essa contiene le caratteristiche prestazionali, elettriche, meccaniche, trasmissive e ambientali dei cavi trattati, quando essi sono collaudati secondo i metodi di prova descritti. La Norma, che deve essere utilizzata congiuntamente alla EN 50288-1 contenente le disposizioni essenziali per la sua applicazione, riguarda cavi che operano con tensioni e correnti normalmente riscontrate nei sistemi di comunicazione. In altri termini questi cavi non sono da utilizzare con sorgenti a bassa impedenza, quali quelle che si trovano nell’ambito della fornitura di potenza elettrica per pubblica utilità.

Questa edizione annulla e sostituisce la precedente CEI EN 50288-4-1:2004-07 che rimane applicabile fino al 18-03-2016 e rispetto alla quale aggiunge un Allegato riguardante la specifica di dettaglio in bianco, riclassifica la misura “ELFEXT” in “ACR-F” e corregge altri aspetti di minore importanza.

La Norma copre infine gli elementi principali degli obiettivi di sicurezza per apparati elettrici progettati per un loro utilizzo entro determinati limiti di tensione (Direttiva LVD – 2006/95/EC).

36 pp. – 33,00 Euro / 26,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13495

 

(***) CEI 46-131 CEI EN 50288-5-1:2014-04 (Inglese – Italiano)

Cavi metallici a elementi multipli utilizzati nei sistemi di comunicazione e controllo di tipo analogico e digitale – Parte 5-1: Specifica settoriale per cavi schermati caratterizzati fino a 250 MHz – Cavi per cablaggio di piano e per dorsale di edificio

La Norma riguarda i cavi schermati, caratterizzati fino a 250 MHz, destinati al cablaggio di piano e per dorsale di edificio, come definito nella EN 50173. Essa contiene le caratteristiche prestazionali, elettriche, meccaniche, trasmissive e ambientali dei cavi trattati, quando essi sono collaudati secondo i metodi di prova descritti. La Norma, che deve essere utilizzata congiuntamente alla EN 50288-1 contenente le disposizioni essenziali per la sua applicazione, riguarda cavi che operano con tensioni e correnti normalmente riscontrate nei sistemi di comunicazione. In altri termini questi cavi non sono da utilizzare con sorgenti a bassa impedenza, quali quelle che si trovano nell’ambito della fornitura di potenza elettrica per pubblica utilità.

Questa edizione annulla e sostituisce la precedente CEI EN 50288-5-1:2004-07 che rimane applicabile fino al 18-03-2016 e rispetto alla quale aggiunge un Allegato riguardante la specifica di dettaglio in bianco, riclassifica la misura “ELFEXT” in “ACR-F” e corregge altri aspetti di minore importanza.

La Norma copre infine gli elementi principali degli obiettivi di sicurezza per apparati elettrici progettati per un loro utilizzo entro determinati limiti di tensione (Direttiva LVD – 2006/95/EC).

36 pp. – 33,00 Euro / 26,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13496

 

(***) CEI 46-132 CEI EN 50288-5-2:2014-04 (Inglese – Italiano)

Cavi metallici a elementi multipli utilizzati nei sistemi di comunicazione e controllo di tipo analogico e digitale – Parte 5-2: Specifica settoriale per cavi schermati caratterizzati fino a 250 MHz – Cavi per area di lavoro e per cordoni di collegamento

La Norma riguarda i cavi schermati caratterizzati fino a 250 MHz e destinati al cablaggio, come definito nella EN 50173, sia di aree di lavoro per la connessione di prese di telecomunicazioni ad apparecchi terminali sia di cordoni di collegamento utili a stabilire connessioni con un pannello di distribuzione. Essa contiene le caratteristiche prestazionali, elettriche, meccaniche, trasmissive e ambientali dei cavi trattati, quando essi sono collaudati secondo i metodi di prova descritti.

La Norma, che deve essere utilizzata congiuntamente alla EN 50288-1 contenente le disposizioni essenziali per la sua applicazione, riguarda cavi che operano con tensioni e correnti normalmente riscontrate nei sistemi di comunicazione. In altri termini questi cavi non sono da utilizzare con sorgenti a bassa impedenza, quali quelle che si trovano nell’ambito della fornitura di potenza elettrica per pubblica utilità.

Questa edizione annulla e sostituisce la precedente CEI EN 50288-5-2:2004-07 che rimane applicabile fino al 18-03-2016 e rispetto alla quale aggiunge un Allegato riguardante la specifica di dettaglio in bianco, riclassifica la misura “ELFEXT” in “ACR-F” e corregge altri aspetti di minore importanza.

La Norma copre infine gli elementi principali degli obiettivi di sicurezza per apparati elettrici progettati per un loro utilizzo entro determinati limiti di tensione (Direttiva LVD – 2006/95/EC).

38 pp. – 34,00 Euro / 27,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13497

 

(***) CEI 46-133 CEI EN 50288-6-1:2014-04 (Inglese – Italiano)

Cavi metallici a elementi multipli utilizzati nei sistemi di comunicazione e controllo di tipo analogico e digitale – Parte 6-1: Specifica settoriale per cavi non schermati caratterizzati fino a 250 MHz – Cavi per cablaggio di piano e per dorsale di edificio

La Norma riguarda i cavi non schermati, caratterizzati fino a 250 MHz, destinati al cablaggio di piano e per dorsale di edificio, come definito nella EN 50173. Essa contiene le caratteristiche prestazionali, elettriche, meccaniche, trasmissive e ambientali dei cavi trattati, quando essi sono collaudati secondo i metodi di prova descritti. La Norma, che deve essere utilizzata congiuntamente alla EN 50288-1 contenente le disposizioni essenziali per la sua applicazione, riguarda cavi che operano con tensioni e correnti normalmente riscontrate nei sistemi di comunicazione. In altri termini questi cavi non sono da utilizzare con sorgenti a bassa impedenza, quali quelle che si trovano nell’ambito della fornitura di potenza elettrica per pubblica utilità.

Questa edizione annulla e sostituisce la precedente CEI EN 50288-6-1:2004-07 che rimane applicabile fino al 18-03-2016 e rispetto alla quale aggiunge un Allegato riguardante la specifica di dettaglio in bianco, riclassifica la misura “ELFEXT” in “ACR-F” e corregge altri aspetti di minore importanza.

La Norma copre infine gli elementi principali degli obiettivi di sicurezza per apparati elettrici progettati per un loro utilizzo entro determinati limiti di tensione (Direttiva LVD – 2006/95/EC).

34 pp. – 30,00 Euro / 24,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13498

 

(***) CEI 46-134 CEI EN 50288-6-2:2014-04 (Inglese – Italiano)

Cavi metallici a elementi multipli utilizzati nei sistemi di comunicazione e controllo di tipo analogico e digitale – Parte 6-2: Specifica settoriale per cavi non schermati caratterizzati fino a 250 MHz – Cavi per area di lavoro e per cordoni di collegamento

La Norma riguarda i cavi non schermati caratterizzati fino a 250 MHz e destinati al cablaggio, come definito nella EN 50173, sia di aree di lavoro per la connessione di prese di telecomunicazioni ad apparecchi terminali sia di cordoni di collegamento utili a stabilire connessioni con un pannello di distribuzione. Essa contiene le caratteristiche prestazionali, elettriche, meccaniche, trasmissive e ambientali dei cavi trattati, quando essi sono collaudati secondo i metodi di prova descritti.

La Norma, che deve essere utilizzata congiuntamente alla EN 50288-1 contenente le disposizioni essenziali per la sua applicazione, riguarda cavi che operano con tensioni e correnti normalmente riscontrate nei sistemi di comunicazione. In altri termini questi cavi non sono da utilizzare con sorgenti a bassa impedenza, quali quelle che si trovano nell’ambito della fornitura di potenza elettrica per pubblica utilità.

Questa edizione annulla e sostituisce la precedente CEI EN 50288-6-2:2004-07 che rimane applicabile fino al 18-03-2016 e rispetto alla quale aggiunge un Allegato riguardante la specifica di dettaglio in bianco, riclassifica la misura “ELFEXT” in “ACR-F” e corregge altri aspetti di minore importanza.

La Norma copre infine gli elementi principali degli obiettivi di sicurezza per apparati elettrici progettati per un loro utilizzo entro determinati limiti di tensione (Direttiva LVD – 2006/95/EC).

34 pp. – 33,00 Euro / 26,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13499

(*) CEI 46-191 CEI CLC/TR 50117-8:2014-04 (Inglese)

Cavi coassiali per reti cablate di distribuzione – Parte 8: Riparazione e sostituzione di cavi interrati danneggiati

Il Rapporto Tecnico descrive le procedure per riparare cavi interrati CATV danneggiati, costruiti con le principali tecnologie offerte dal mercato.

Il Rapporto Tecnico è un utile strumento per fornitori e installatori di cavi, al fine sia di scoprire gli effetti prodotti dai cavi danneggiati sia di valutare ed effettuare l’adeguata riparazione.

Il Rapporto Tecnico è anche applicabile per cavi non interrati, come ad esempio i cavi per interni.

26 pp. – 48,00 Euro / 38,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13443 E

 

48 – Componenti elettromeccanici per apparecchiature elettroniche

(*) CEI 48-18;V1 CEI EN 60352-2/A1:2014-04 (Inglese)

Connessioni senza saldatura – Parte 2: Connessioni aggraffate – Regole generali, metodi di prova e guida pratica

La Norma base CEI EN 60352-2:2006-11 a cui si riferisce la presente Variante si applica alle connessioni aggraffate senza saldatura, realizzate con conduttori a treccia o con conduttori massicci e con piedini da aggraffare non isolati o preisolati progettati specialmente per essere utilizzati nelle apparecchiature per telecomunicazioni e nei dispositivi elettronici che utilizzano tecniche analoghe.

La Variante A1 corregge in particolare le Figure 6 e 8 della norma base, riferite rispettivamente alla resistenza di contatto e alla corrente di prova delle connessioni aggraffate.

10 pp. – 11,00 Euro / 9,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13473 E

 

56 – Fidatezza

(*) CEI 56-70 CEI EN 62673:2014-04 (Inglese)

Metodi per la valutazione e l’assicurazione della fidatezza delle reti di comunicazione

Questa Norma internazionale descrive una metodologia generale per la valutazione, dal punto di vista del ciclo di vita della rete, della fidatezza e della certezza di funzionamento per le reti di comunicazione.

Essa presenta le strategie di valutazione della fidatezza della rete e le metodologie per l’analisi della topologia della rete, per la valutazione della fidatezza delle modalità di assistenza e per l’ottimizzazione della configurazione della rete per arrivare alle prestazioni di fidatezza della rete e del servizio.

Inoltre, la Norma puntualizza le strategie di fidatezza della rete e le metodologie per applicare i controlli di funzionalità sulla rete, i controlli sulle interruzioni di rete e le gestioni dei casi di prova per evidenziare e incrementare la fidatezza delle prestazioni della rete in servizio.

Questa Norma si applica ai fornitori di servizi di rete, ai progettisti e agli sviluppatori, nonché ai manutentori e a coloro che operano per garantire la fidatezza delle prestazioni e del servizio.

44 pp. – 143,00 Euro / 114,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13455 E

 

57 – Scambio informativo associato alla gestione dei sistemi elettrici di potenza

(*) CEI 57-85 CEI EN 61970-301:2014-04 (Inglese)

Sistema di gestione dell’energia, interfaccia di programmazione applicativa (EMS-API) – Parte 301: Base del modello informativo comune (CIM)

La Norma riguarda il modello informativo comune (CIM), un modello astratto che rappresenta i principali “oggetti” ritrovabili all’interno dell’esercizio di un’azienda di servizio elettrica. Le classi di oggetto rappresentate nel CIM sono per loro natura astratte e possono essere usate in una grande varietà di applicazioni: l’uso del CIM va quindi oltre la sua applicazione nei sistemi di gestione del mondo elettrico.

La Norma va interpretata come uno strumento in grado di abilitare l’integrazione in qualsiasi dominio all’interno del quale un modello di sistema di potenza comune è necessario al fine di facilitare l’interoperabilità e l’intercambiabilità tra applicazioni e sistemi indipendenti da una particolare realizzazione.

I maggiori cambiamenti rispetto alla precedente edizione riguardano l’aggiunta di nuove classi di oggetto e il miglioramento di alcune classi esistenti.

La Norma in oggetto sostituisce completamente la Norma CEI EN 61970-301:2012-07, che rimane applicabile fino al 27-06-2016.

318 pp. – 231,00 Euro / 185,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13444 E

 

59/61 – Apparecchi utilizzatori elettrici per uso domestico e similare (CT 59/61 + ex SC 59/61A)

(***) CEI 59-32 CEI EN 60456:2014-04 (Inglese – Italiano)

Macchine lavabiancheria per uso domestico – Metodi per la misura delle prestazioni

La presente Norma riguarda i metodi per la valutazione delle prestazioni delle macchine lavabiancheria per uso domestico, dotate o no di dispositivi di riscaldamento ed alimentate con acqua calda e/o fredda.

La Norma si occupa (sempre con riferimento alle prestazioni) anche di apparecchi di estrazione dell’acqua tramite centrifughe e di apparecchi per lavaggio ed asciugatura dei tessuti (lava-asciuga). Vengono inoltre trattate le lavabiancheria che non usano detersivi nelle operazioni normali.

Scopo della Norma è la definizione delle principali caratteristiche di prestazione per le lavabiancheria e le centrifughe asciugabiancheria. Vengono poi descritti i metodi standard per misurare tali caratteristiche.

Le prove descritte sono: prestazioni di lavaggio, di estrazione dell’acqua, di risciacquo, di consumo di acqua ed energia, dei tempi di programmazione.

La norma si occupa anche della composizione e dosaggio dei detersivi.

La Norma non si occupa invece di requisiti di sicurezza.

Ricadono in questo ambito le lavabiancheria di uso collettivo ed in comunità (lavanderie, condomini, ecc.) ma non quelle di tipo commerciale.

La Norma comprende anche il Corrigendum IEC del 2011-07.

La Norma in oggetto sostituisce completamente la Norma CEI EN 60456:2006-01.

422 pp. – 207,00 Euro / 166,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13506

 

CEI 61-150;EC1 CEI EN 60335-1/EC:2014-04 (Inglese – Italiano)

Sicurezza degli apparecchi elettrici d’uso domestico e similare – Sicurezza – Parte 1: Norme generali

Il presente Corrigendum modifica la Norma CEI EN 60335-1:2013-05.

Le principali variazioni sono le seguenti:

– 7.14: modifica alla nota Z1;

– 8.1.1: modifica al terzo capoverso relativamente all’applicazione delle sonde B e 18;

– Allegato ZA “Condizioni nazionali speciali”: sostituzione completa del riferimento 25.8 (Irlanda e Regno

Unito);

– Allegato ZC “Riferimenti normativi”: eliminazione della IEC 60065;

– Allegato ZE, “par 7.12: eliminazione dell’ultimo elemento dell’elenco”;

– Allegato ZD “Codici cavi flessibili”: sostituzione completa della Tabella ZD.1 “Codici per cavi flessibili”.

8 pp. – 0,00 – Fasc. 13510

 

(**) CEI 61-175;V2 CEI EN 60335-2-7/A11:2014-04 (Inglese)

Sicurezza degli apparecchi elettrici d’uso domestico e similare – Parte 2: Norme particolari per macchine lavabiancheria

Questa Variante modifica la Norma CEI EN 60335-2-7:2011-03 riguardante la sicurezza elettrica delle macchine lavabiancheria.

Le modifiche sono le seguenti:

– art.1 “Campo di applicazione”: sostituito completamente;

– art.7 “Marcature ed istruzioni”: modifiche riguardanti la distinguibilità degli interruttori e la sicurezza dei bambini con meno di tre anni;

– art.11 “Riscaldamento”: nuove specifiche riguardanti la misura della temperatura su superfici piane con una sonda particolare;

– eliminazione nella Tabella 3 della riga “Involucri esterni degli apparecchi a motore…”;

– aggiunta di una nuova Tabella Z101 “Sovratemperature massime per superfici esterne…”;

– aggiunta di nuove specifiche per la misura delle sovratemperature.

– art.20 “Stabilità”: aggiunta di nuove istruzioni per l’apertura in sicurezza della porta frontale di grandi dimensioni;

– art. 22 “Costruzione”: nuova specifica per l’obbligatorietà di un interruttore di blocco completo.

8 pp. – 14,00 Euro / 11,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13460 E

 

(***) CEI 61-215 CEI EN 60335-2-69:2014-04 (Inglese – Italiano)

Sicurezza degli apparecchi elettrici d’uso domestico e similare – Parte 2: Norme particolari per apparecchi per la pulizia a secco o umida, incluse le spazzole a motore, per uso commerciale

La presente Norma si occupa della sicurezza elettrica degli aspiratori elettrici a motore (inclusi gli aspiratori portatili a spalla) con aspirazione umida o a secco o combinata, con o senza collegamenti. Questi apparecchi sono destinati ad essere usati internamente o esternamente in ambienti industriali e commerciali.

Usi di tipo commerciale sono quelli relativi ad alberghi, scuole, ospedali, uffici, fabbriche, centri commerciali, ecc.

Questi apparecchi sono motorizzati con i seguenti sistemi: motori alimentati dalla rete elettrica a 250 V (monofase) o 480 V, alimentazione a batterie.

La Norma si applica anche alle macchine che trattano polveri pericolose, come l’amianto. Sono escluse le polveri radioattive.

Questa Norma contiene tra l’altro i seguenti Allegati:

– Allegato AA relativo alle polveri dannose alla salute;

– Allegato BB contenente l’elenco delle polveri con rischio di esplosione;

– Allegato CC relativo alle prescrizioni per aspirapolvere per polveri con rischio di esplosione;

– Allegato DD relativo alle prescrizioni per aspirapolvere usati in aree protette ESD;

– Allegato EE relativo alle emissioni acustiche (rumore);

– Allegato FF relativo all’emissione di vibrazioni.

La presente Norma deve essere utilizzata congiuntamente alla Norma CEI EN 60335-1:2013-01.

La Norma in oggetto sostituisce completamente la Norma CEI EN 60335-2-69:2012-03 che rimane applicabile fino al 28-03-2015.

154 pp. – 214,00 Euro / 171,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13504

 

 

(***) CEI 61-219 CEI EN 60335-2-72:2014-04 (Inglese – Italiano)

Sicurezza degli apparecchi elettrici di uso domestico e similare – Parte 2: Norme particolari per apparecchi con o senza motore di trazione per il trattamento dei pavimenti per uso commerciale

La presente Norma si occupa della sicurezza elettrica delle macchine per il trattamento dei pavimenti con superfici artificiali. Gli apparecchi trattati sono motorizzati, con operatore a bordo oppure a piedi e sono

predisposti per le seguenti applicazioni: spazzolatura e spazzatura, spazzatura e raccolta a secco e con liquidi, pulizia, applicazione di cera e detersivi in polvere, lavaggio con shampoo.

Questi apparecchi sono destinati ad essere usati internamente o esternamente in ambienti industriali e di tipo commerciale.

Il movimento di pulizia di questi apparecchi è lineare più che laterale o periodico.

Usi di tipo commerciale sono quelli relativi ad alberghi, scuole, ospedali, uffici, fabbriche, centri commerciali, ecc.

Questi apparecchi sono motorizzati con i seguenti sistemi:

– motori alimentati dalla rete elettrica a 250 V (monofase) o 480 V;

– alimentazione a batterie;

– motori a combustione interna.

Questa Norma deve essere usata congiuntamente alla CEI EN 60335-1:2013-01.

La Norma in oggetto sostituisce completamente la Norma CEI EN 60335-2-72:2011-06 che rimane applicabile fino al 03-05-2015.

128 pp. – 191,00 Euro / 153,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13505

 

CEI 107-32;Ab:2014-04 (Italiano)

Cucine e forni elettrici per uso domestico e similare – Verifica delle prestazioni

Il presente fascicolo informa dell’abrogazione della Norma CEI 107-32:1998-12 a partire dal 1° maggio 2014.

4 pp. – 0,00 Euro / 0,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13515

62 – Apparecchiature elettriche per uso medico

(***) CEI 62-151 CEI UNI EN 1041:2014-04 (Italiano)

Informazioni fornite dal fabbricante di dispositivi medici

La presente Norma specifica i requisiti relativi alle informazioni che devono essere fornite dal fabbricante per i dispositivi medici coperti dalla Direttiva del Consiglio 90/385/CEE relativa ai dispositivi medici impiantabili attivi e dalla Direttiva del Consiglio 93/42/CEE relativa ai dispositivi medici.

Essa sostituisce completamente la Norma CEI UNI EN 1041:2010-09.

28 pp. – 55,00 Euro / 44,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13503

 

65 – Misura, controllo e automazione nei processi industriali

(*) CEI 65-89 CEI EN 61514-2:2014-04 (Inglese)

Sistemi di controllo dei processi industriali – Parte 2: Metodi per la valutazione delle prestazioni dei posizionatori di valvole intelligenti con uscite pneumatiche montati su un insieme attuatore

La presente Norma specifica i metodi di valutazione di progetto e le prove per misurare e determinare le prestazioni statiche e dinamiche, il grado di intelligenza e le capacità di comunicazione dei posizionatori intelligenti a singola e doppia azione per valvole di regolazione destinate ai sistemi di controllo dei processi industriali.

Le prove possono essere applicate a posizionatori con ingresso elettrico standard analogico e/o digitale e con uscita pneumatica.

In questa edizione della Norma si ottimizza l’usabilità e l’applicabilità nei laboratori di prova. Le procedure di prova poco pratiche sono state cancellate o modificate.

La Norma è applicabile anche a posizionatori non intelligenti basati su microprocessore senza possibilità di comunicazione bidirezionale. In questo caso la valutazione dovrebbe essere limitata ad un programma ridotto di prova delle prestazioni e ad una breve revisione della costruzione.

La presente Norma deve essere utilizzata congiuntamente alla Norma CEI EN 61514:2002-12.

La Norma in oggetto sostituisce completamente la Norma CEI EN 61514-2:2005-12, che rimane applicabile fino al 01-08-2016.

46 pp. – 143,00 Euro / 114,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13480 E

 

(*) CEI 65-130 CEI EN 62264-2:2014-04 (Inglese)

Integrazione dei sistemi di impresa e di controllo – Parte 2: Modelli e attributi di oggetto per l’integrazione dei sistemi di controllo aziendali

La Norma EN 62264 è divisa in più Parti che definiscono le interfacce tra le operazioni di produzione e le attività di controllo (livelli 3, 2 e 1) e le attività di impresa (livello 4).

La presente Parte 2 della Norma specifica il contenuto delle interfacce generiche tra le funzioni di controllo della produzione e le altre funzioni d’impresa.

Le interfacce considerate sono quelle tra il livello 3 dei sistemi di produzione e il livello 4 del sistema d’affari come nel modello gerarchico definito dalla Parte 1, con l’obiettivo di ridurre il rischio, i costi e gli errori associati con la messa in pratica di queste interfacce e di ottenere un sistema d’impresa e un sistema di controllo che interagiscono e si integrano in modo facile.

La presente Norma costituisce una revisione tecnica della precedente edizione CEI EN 62264-2:2008-10 che rimane applicabile fino al 01-08-2016, con l’aggiunta di modelli per lo scambio di informazioni nella gestione delle operazioni di produzione; lo spostamento in questa Norma di modelli precedentemente in altre norme obsolete; l’aggiunta di definizioni e precisazioni riguardanti vari aspetti.

172 pp. – 231,00 Euro / 185,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13481 E

 

(*) CEI 65-273 CEI EN 62703:2014-04 (Inglese)

Espressione delle prestazioni degli analizzatori fluorometrici di ossigeno in mezzi liquidi

Questa Norma specifica gli aspetti generali di terminologia e definizioni relative alle prestazioni degli analizzatori fluorometrici di ossigeno utilizzati per la determinazione continua della pressione parziale dell’ossigeno disciolto o della concentrazione in mezzi liquidi. Essa unifica i metodi usati per fare e verificare le affermazioni relative alle prestazioni funzionali di tali analizzatori, e specifica quali test dovrebbero essere eseguiti per poter determinare le prestazioni funzionali e come tali prove dovrebbero essere condotte, fornendo la documentazione di base di ausilio all’applicazione della garanzia della qualità come da UNI CEI EN ISO 9001.

La Norma si applica in modo particolare ad utilizzi per acque contenente altri liquidi, acque ultrapure, acqua fresca o potabile, acqua marina o altre soluzioni acquose, scarichi industriali o urbani, acqua da processi industriali, acqua da laghi, fiumi, estuari, ecc.

In questa norma non è contemplata l’espressione delle prestazioni per la fase gassosa.

50 pp. – 156,00 Euro / 125,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13482 E

79 – Sistemi di rilevamento e segnalazione per incendio, intrusione, furto, sabotaggio e aggressione

(**) CEI 79-67 CEI UNI EN 50518-1:2014-04 (Inglese)

Centro di monitoraggio e di ricezione di allarme – Parte 1: Requisiti per il posizionamento e la costruzione

Questa Parte della serie di Norme EN 50518 specifica i requisiti minimi per la progettazione, costruzione degli edifici dove vengono monitorati ed analizzati i segnali generati da uno o più sistemi di allarme intrusione e rapina come parte integrante di un più ampio processo di gestione della sicurezza, intesa sia in termini di safety che di security (centri di monitoraggio e di ricezione allarme).

I requisiti si applicano a siti remoti, dove numerosi sistemi inviano segnalazioni ad una molteplicità di centri di ricezione dell’allarme (ARC), così come a specifici siti, che tengono sotto monitoraggio ed elaborano allarmi generati da uno più sistemi di allarme, installati all’interno del perimetro di un sito specifico.

La presente Norma deve essere utilizzata congiuntamente alle Norme EN 50518-2 e EN 50518-3.

La presente Norma, unitamente alla CEI UNI EN 50518-2:2014-04 e alla CEI UNI EN 50518-3:2014, sostituisce la UNI 11068:2005, inoltre sostituisce la CEI EN 50518-1:2013-02 che rimane applicabile fino al 07-10-2016.

24 pp. – 35,00 Euro / 28,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13470 E

 

(**) CEI 79-68 CEI UNI EN 50518-2:2014-04 (Inglese)

Centro di monitoraggio e di ricezione di allarme – Parte 2: Prescrizioni tecniche

Questa Parte della serie di Norme EN 50518 specifica i requisiti tecnici dei centri di monitoraggio e di ricezione allarme in termini di prestazioni, comunicazione, ricezione dei segnali, verifiche, registrazione dei dati e disponibilità e ne definisce i criteri di verifica.

La presente Norma deve essere utilizzata congiuntamente alle Norme EN 50518-1 e EN 50518-3.

La presente Norma, unitamente alla CEI UNI EN 50518-1:2014-04 e alla CEI UNI EN 50518-3:2014-04, sostituisce la UNI 11068:2005, inoltre sostituisce la CEI EN 50518-2:2013-02 ed il suo errata corrige EN 50518-2/EC:2011 che rimangono applicabili fino al 07-10-2016.

18 pp. – 35,00 Euro / 28,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13471 E

 

(**) CEI 79-69 CEI UNI EN 50518-3:2014-04 (Inglese)

Centro di monitoraggio e di ricezione di allarme – Parte 3: Procedure e requisiti per il funzionamento

Questa Parte della serie di Norme EN 50518 specifica i requisiti e le procedure per la gestione operativa dei centri di monitoraggio e di ricezione allarme.

La presente Norma deve essere utilizzata congiuntamente alle Norme EN 50518-1 e EN 50518-2.

La presente Norma, unitamente alla CEI UNI EN 50518-1:2014-04 e alla CEI UNI EN 50518-2:2014-04, sostituisce la UNI 11068:2005, inoltre sostituisce la CEI EN 50518-3:2013-02 che rimane applicabile fino al 07-10-2016.

14 pp. – 35,00 Euro / 28,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13472 E

 

82 – Sistemi di conversione fotovoltaica dell’energia solare

(*) CEI 82-40;V1 CEI EN 50548/A1:2014-04 (Inglese)

Scatole di giunzione per moduli fotovoltaici

Il presente documento costituisce Variante 1 alla Norma CEI EN 50548, che si applica alle scatole di giunzione per moduli fotovoltaici fino ad una tensione di 1 500 V c.c. ed aventi classe di applicazione A secondo la CEI EN 61730-1:2008-08.

6 pp. – 9,00 Euro / 7,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13451 E

 

(*) CEI 82-46 CEI EN 62716:2014-04 (Inglese)

Prove di resistenza alla corrosione da ammoniaca dei moduli fotovoltaici (FV)

La presente Norma descrive le sequenze di prova utili a determinare la resistenza all’ammoniaca (NH3) dei moduli FV.

Tutte le prove incluse nelle sequenze suddette, tranne la prova relativa alla funzionalità del diodo di bypass, sono descritte dettagliatamente nelle Norme EN/IEC 61215, EN/IEC 61646 e EN/IEC 61730-2.

Tali prove sono inserite in questa norma al fine di fornire dei mezzi utili a valutare i possibili guasti causati nei moduli FV, quando questi operano in atmosfera umida con alta concentrazione di ammoniaca (NH3).

20 pp. – 34,00 Euro / 27,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13478 E

 

86 – Fibre ottiche

(*) CEI 86-33 CEI EN 61300-2-28:2014-04 (Inglese)

Dispositivi di interconnessione e componenti passivi per fibre ottiche – Procedure di prova e di misura fondamentali – Parte 2-28: Prove – Atmosfera industriale (anidride solforosa)

La Norma riguarda gli effetti corrosivi dell’atmosfera industriale ricca di anidiride solforosa, sui dispositivi per fibre ottiche. In particolare viene descritta una procedura per la misura di corrosione generale, adatta per scopi comparativi, che però non è in grado di prevedere il funzionamento del dispositivo in uso. Questa edizione annulla e sostituisce la precedente CEI EN 61300-2-28:1997-12 che rimane applicabile fino al 20-08-2014 e ne costituisce una revisione tecnica. I principali cambiamenti riguardano la revisione dei paragrafi in cui si descrivono la procedura da utilizzare e le severità.

14 pp. – 17,00 Euro / 14,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13474 E

 

(*) CEI 86-73 CEI EN 61754-4:2014-04 (Inglese)

Dispositivi di interconnessione e componenti passivi per fibre ottiche – Interfacce di connettori per fibre ottiche – Parte 4: Famiglia di connettori di tipo SC

La Norma definisce le caratteristiche dimensionali della famiglia di connettori di tipo SC.

Questa edizione annulla e sostituisce la precedente CEI EN 61754-4:1998-11 che rimane applicabile fino al 26-08-2014 e ne costituisce una revisione tecnica. I principali cambiamenti riguardano l’aggiunta di un’interfaccia di connettore spina-adattatore di tipo duplex e la revisione dell’intero contesto della Norma.

46 pp. – 143,00 Euro / 114,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13477 E

 

(*) CEI 86-191 CEI EN 61300-2-44:2014-04 (Inglese)

Dispositivi di interconnessione e componenti passivi per fibre ottiche – Procedure di prova e di misura fondamentali – Parte 2-44: Prove – Flessibilità del limitatore di curvatura di dispositivi ottici

La Norma fornisce i dettagli di una prova atta a verificare che la morsettatura o l’aggancio di un cavo ad un dispositivo ottico possa sopportare una flessione lungo un piano, in presenza di una forza di trazione simile a quella applicata durante il normale esercizio. La prova descritta nella norma è applicabile a cavi monofibra e multifibra.

Questa edizione annulla e sostituisce la precedente CEI EN 61300-2-44:2010-05 che rimane applicabile fino al 19-08-2014 e ne costituisce una revisione tecnica. I principali cambiamenti riguardano la revisione della Figura 1 e inoltre il cambiamento della lunghezza della fibra dal punto di flessione al punto di applicazione della forza.

16 pp. – 24,00 Euro / 19,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13475 E

 

(*) CEI 86-401 CEI EN 62343:2014-04 (Inglese)

Moduli e dispositivi dinamici – Generalità e linee guida

La Norma si applica a tutti i moduli e dispositivi dinamici ottici disponibili in commercio. Essa descrive i prodotti coperti dalla serie EN/IEC 62343, definendone terminologia, principali aspetti e approcci da seguire.

L’obiettivo della Norma è sia di definire prescrizioni uniformi per le proprietà dei moduli dinamici relativamente ai loro aspetti di esercizio, affidabilità e di ambiente sia di fornire assistenza agli acquirenti di tali moduli nella selezione di qualità dei prodotti e nella consultazione delle norme tecniche da utilizzare.

La Norma tratta in particolare gli schemi di prestazione, le norme di prestazione, le prescrizioni per le prove affidabilistiche, le interfacce hardware e software e i relativi metodi di prova.

24 pp. – 54,00 Euro / 43,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13445 E

 

(*) CEI 86-402 CEI EN 62496-2-4:2014-04 (Inglese)

Schede con circuiti ottici – Procedure di prova e di misura di base – Parte 2-4: Prova di trasmissione ottica per schede con circuiti ottici senza fibre in ingresso/uscita

La Norma specifica il metodo di prova per decidere se una scheda con circuiti ottici, senza fibre in ingresso/uscita e quindi direttamente illuminata tramite un fascio di luce, passa o fallisce la prova di trasmissione ottica. Il metodo prevede che le porte di ingresso della scheda siano uniformemente illuminate con un ampio fascio di luce diretta e che l’intensità ottica sulle porte di uscita sia rilevata tramite un sensore di immagine dell’area. Il vantaggio di questo metodo è che esso non richiede una procedura di allineamento tra una fibra di lancio e la scheda con circuiti ottici.

28 pp. – 88,00 Euro / 70,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13446 E

 

(*) CEI 86-403 CEI EN 61300-3-48:2014-04 (Inglese)

Dispositivi di interconnessione e componenti passivi per fibre ottiche – Procedure di prova e di misura fondamentali – Parte 3-48: Misure: Forza di compressione della ghiera esterna di accoppiamento di connettori multifibra con ferula rettangolare

La Norma descrive la procedura richiesta per misurare la forza di compressione della ghiera esterna di accoppiamento di connettori multifibra con ferula rettangolare.

14 pp. – 24,00 Euro / 19,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13476 E

 

89 – Prove relative ai pericoli di incendio

(*) CEI 89-36:2014-04 (Inglese)

Prove relative ai pericoli di incendio – Parte 1-21: Guida per la valutazione dei pericoli di incendio dei prodotti elettrotecnici – Incendiabilità – Elenco e suggerimenti per l’utilizzo dei metodi di prova

Questo Rapporto Tecnico fornisce un elenco dei metodi di prova utilizzati per determinare l’incendiabilità dei prodotti elettrotecnici o dei materiali dai quali sono formati. Sono trattati anche i metodi di prova nei quali, per progettazione, l’incendiabilità è una caratteristica significativa.

34 pp. – 129,00 Euro / 103,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13467 E

(*) CEI 89-37:2014-04 (Inglese)

Prove relative ai pericoli di incendio – Parte 8-3: Rilascio del calore – Rilascio del calore dei liquidi isolanti utilizzati nei prodotti elettrotecnici

Questa Specifica Tecnica definisce i metodi di prova per determinare il rilascio del calore durante la combustione di liquidi isolanti contenuti in prodotti elettrotecnici quando esposti ad un flusso di calore definito con accensione comandata a scintilla. Vengono misurate anche la produzione di fumo, i tempi di accensione e la perdita di massa. Questa Specifica Tecnica può essere utilizzata anche per altri campioni di prova liquidi.

18 pp. – 41,00 Euro / 33,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13468 E

 

(*) CEI 89-38:2014-04 (Inglese)

Prove relative ai pericoli di incendio – Parte 11-11: Fiamme di prova – Determinazione del flusso di calore caratteristico per l’accensione conseguente ad una sorgente di fiamma senza contatto

Questa Specifica Tecnica descrive un metodo di prova utilizzato per definire il flusso di calore caratteristico per l’accensione (CHFI) conseguente da una sorgente di fiamma senza contatto per i materiali utilizzati nei prodotti e nei sottoinsiemi elettrotecnici. La Specifica Tecnica fornisce una relazione tra il tempo di accensione e il flusso di calore incidente. Un campione di prova prelevato da un prodotto finito o un sottoinsieme può essere sottoposto alle prove di questo metodo di prova.

26 pp. – 130,00 Euro / 104,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13469 E

 

90 – Superconduttività

(*) CEI 90-3 CEI EN 61788-5:2014-04 (Inglese)

Superconduttività – Parte 5: Misura del rapporto volumetrico matrice/superconduttore – Rapporto volumetrico rame/superconduttore di fili superconduttori compositi Cu/Nb-Ti

La presente Norma riguarda un metodo di prova per la determinazione del rapporto volumetrico rame/superconduttore di fili superconduttori compositi al Cu/Nb-Ti. Tale metodo e il metodo alternativo descritto nell’Allegato A si applicano a fili di Cu/Nb-Ti aventi sezione di area compresa tra 0,1 mm2 e 3,0 mm2, diametro dei filamenti di Nb-Ti tra 2 µm e 200 µm e rapporto volumetrico rame/superconduttore maggiore o uguale a 0,5. Il conduttore in prova è previsto avere una struttura monolitica a sezione rettangolare o circolare.

Rispetto alla precedente edizione CEI EN 61788-5:2001-10 che rimane applicabile fino al 02-07-2016 di cui costituisce revisione tecnica, sono state introdotte, tra le altre, le seguenti modifiche principali:

– aggiunta dell’Allegato E “Considerazioni sull’incertezza”;

– aggiunta dell’Allegato F “Valutazione dell’incertezza nel metodo di prova del rapporto volumetrico rame/superconduttore di fili superconduttori compositi al Cu/Nb-Ti”.

32 pp. – 102,00 Euro / 82,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13452 E

 

(*) CEI 90-9 CEI EN 61788-12:2014-04 (Inglese)

Superconduttività – Parte 12: Misura del rapporto volumetrico matrice/superconduttore – Rapporto volumetrico rame/non-rame di fili superconduttori compositi di Nb3Sn