giovedì , 11 Agosto 2022
AE NEWS
Home < NEWS DALLE AZIENDE < Una nuova sfida per il settore elettrotecnico

Una nuova sfida per il settore elettrotecnico

I tecnopolimeri di ultima generazione, grazie alla loro proprietà isolanti e alla capacità di resistere a shock termici e stress meccanici, rappresentano la soluzione per garantire performance elevate in conformità con gli standard di sicurezza richiesti dal settore. Parallelamente, l’avvento di nuove tecnologie (5G, Internet of Things, Stazioni Ricarica veicoli Elettrici) in combinazione con normative ambientali sempre più restrittive (REACH, WEEE & ROHS) pone nuove sfide per lo sviluppo di nuovi prodotti in grado di associare elevate prestazioni e minore impatto ambientale. Per il settore Elettrico ed Elettronico questo non è sufficiente, in quanto bisogna tenere in considerazione anche il rispetto della sicurezza relativo alla protezione dal rischio di incendi e la necessità di garantire la conservazione delle proprietà isolanti dei tecnopolimeri anche in condizioni di uso estremo, evitando di generare un incremento dei costi di produzione. In questo senso, RadiciGroup aveva già introdotto nel 2012 lo studio dell’impatto ambientale (LCA) dei propri tecnopolimeri lungo tutta la catena di valori a partire dagli ingredienti fino alla commercializzazione del prodotto ed è ora in grado di certificare l’impatto ambientale sotto forma di EPD (Dichiarazione Ambientale del Prodotto) in conformità alla norma ISO 14025, per il 30-35% circa delle quantità prodotte nei propri stabilimenti italiani. Questo permette ai clienti non solo di avere una garanzia sulla qualità del prodotto acquistato, ma anche di conoscerne l’impatto ambientale.  A tale proposito, RadiciGroup High Performance Polymers ha ampliato la propria gamma di prodotti autoestinguenti Radiflam® sviluppando nuovi materiali senza alogeni e fosforo rosso su base poliammide 6, 66 e PPA (Poliftalammide) in grado di ottenere classificazione UL 94 V0 fino a spessori di 0,4 mm combinando elevata protezione dal rischio di incendio a valori di resistenza alle correnti striscianti (CTI) secondo la IEC 60112 di 600V per garantire il massimo dell’isolamento elettrico. Queste caratteristiche rendono il prodotto adatto per applicazioni quali terminal blocks, connettori, interruttori e prese domestiche. L’impegno di RadiciGroup High Performance Polymers nel rispetto dell’impatto ambientale dei propri prodotti è in continua evoluzione: ha già attivato ìcollaborazioni strategiche con importanti clienti per lo sviluppo di prodotti autoestinguenti senza alogeni e fosforo rosso utilizzando poliammidi su base 6 e 66 contenenti polimero da fonte post industriale o post consumer (PIR o PCR).

 

07.05.21