domenica , 9 maggio 2021
AE NEWS
Home < NEWS DALLE AZIENDE < Vimar partecipa al progetto europeo HosmartAI

Vimar partecipa al progetto europeo HosmartAI

L’innovativa tecnologia Vimar è stata scelta nell’ambito del progetto HosmartAI (Hospital Smart Development based on AI) finanziato dall’Unione Europea e mirato a migliorare i servizi ospedalieri del futuro attraverso l’intelligenza artificiale. Sono due i partner che rappresenteranno l’Italia: Vimar, appunto, e l’ospedale IRCCS (Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico) S. Camillo di Venezia, al quale l’azienda fornirà i propri prodotti e sistemi smart. Sensori, sistemi di controllo accessi e rilevazione presenza della gamma View Wireless contribuiranno quindi, in via sperimentale, a monitorare e garantire la sicurezza dei pazienti dell’ospedale. I dati raccolti dai dispositivi smart di Vimar aiuteranno a integrare le informazioni relative alla gestione della rieducazione dei pazienti in modo da verificarne l’efficacia, oltre a contenere i rischi per gli stessi nei momenti di assenza del personale. Un supporto tecnologico che prevede l’utilizzo all’interno della struttura e nelle abitazioni di alcuni pazienti, in modo da seguirne la riabilitazione anche da remoto. Il progetto HosmartAI intende dare un grande contributo nell’introduzione di tecnologie di intelligenza artificiale e robotiche in ambito ospedaliero, sviluppando piattaforme di raccolta e analisi dati in grado di migliorare le prestazioni e la pianificazione di attività strategiche in ambito clinico, chirurgico, terapeutico, riabilitativo ma anche gestionale e logistico. Vi hanno preso parte 24 partner, tra i quali aziende di livello internazionale, ospedali e centri di ricerca tecnologica e sanitaria di altissimo livello. L’obiettivo è garantire l’integrazione delle tecnologie digitali e robotiche nei nuovi ambienti sanitari e la possibilità di analizzarne i benefici creando uno spazio in cui i fornitori di strumenti sanitari digitali saranno in grado di progettare e sviluppare soluzioni di intelligenza artificiale al servizio dei pazienti.

 

23.04.21